menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I locali notturni di Foggia da oggi chiudono all'una. Mezz'ora in più per i negozi. "Esercenti molto responsabili"

Pizzerie, pub e ristoranti guadagnano un'ora in più. Stessa chiusura per chioschi, gelaterie, circoli privati, attività di take away. Prolungato fino alle 21 l'orario delle altre attività commerciali

Da oggi e fino a nuova disposizione a Foggia ristoranti, pizzerie, trattorie e pub, chioschi, attività artigianali alimentari (take away), circoli privati e attività allestite con i distributori automatici potranno restare aperti fino all'una di notte. Lo stabilisce l'ordinanza numero 47 del 3 giugno firmata dal sindaco Franco Landella che rimodula gli orari di chiusura al pubblico dei pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande, nel rispetto delle linee guida governative e regionali.

Il Comune concede così, rispetto all'ordinanza del 19 maggio, un'ora in più ai gestori dei locali notturni e ai ristoratori, finora costretti a chiudere a mezzanotte, e ben due ore, senza più distinzioni, a chioschi, attività di street food e take away, circoli che prima dovevano chiudere tassativamente alle 23. L’orario di apertura al pubblico di bar-gelaterie è articolato dalle 5 all'una del giorno successivo. Guadagnano mezz'ora in più tutte le altre attività commerciali che potranno chiudere entro e non oltre le 21.

La rimodulazione è stata disposta "anche in ragione del confortante andamento della situazione epidemiologica in tutto il territorio regionale, ed in particolare nella città di Foggia, che registra un significativo miglioramento complessivo".

Per la violazione delle disposizioni dell'ordinanza si applica sempre l’articolo 4 del decreto legge numero 19 del 25 marzo 2020, con sanzioni che vanno dai 400 ai 3000 euro.

"Noi abbiamo voluto accompagnare le attività e far riabituare gradualmente la gente alla riapertura, anche di concerto con le associazioni di categoria - aggiunge l'assessore alle Attività Economiche Sonia Ruscillo - Lentamente vogliamo tornare alla normalità e agli orari pre-Covid, sempre con i controlli, il distanziamento sociale e un alto senso di responsabilità. Stiamo dando il tempo anche ai pubblici esercizi di potersi organizzare. Sono molti responsabili, si attengono alle normative e si informano". 

È scaduta invece l'ordinanza "anti-movida" numero 46 del 27 maggio che autorizzava il consumo all'aperto di alimenti e bevande solo nelle pertinenze autorizzate dei locali. Era stata predisposta in particolare per il weekend e il ponte del 2 giugno, in modo da evitare assembramenti nelle vicinanze delle attività. Il Comune starebbe comunque valutando di riproporla limitatamente ai fine settimana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento