Economia

Dalla raccolta alla commercializzazione: la legge regionale che tutela i tartufi

Il plauso di Gaetano Cusenza: "Dopo ben dodici anni, è stato possibile rivisitare la Legge in materia, fortemente voluta dalla Provincia di Foggia"

Tutela, raccolta e degustazione del tartufo. La Regione Puglia ha approvato una nuova Legge per la commercializzazione dei tartufi: dalla raccolta alla lavorazione, dalla trasformazione alla commercializzazione del prodotto, con l’obiettivo di tutelare e valorizzare una preziosa risorsa del territorio.

“La Capitanata terra di eccellenze - commenta Gaetano Cusenza, consigliere delegato all’Agricoltura, Caccia-Pesca e Turismo della Provincia di Foggia - ha nel tartufo una importante risorsa gastronomica, che sino ad ora non ha goduto di una compiuta tutela normativa. Dopo ben dodici anni, è stato possibile rivisitare la Legge regionale in materia, fortemente voluta dalla Provincia di Foggia, che già nel 2010 aveva richiamato l’attenzione della Regione sulla difficoltà di applicazione della precedente normativa. Grazie al contributo di esperti ed appassionati di questo straordinario e valido prodotto è stato possibile mettere in atto tutte quelle strategie per promuovere la nuova norma. La Regione Puglia è una delle poche regioni in Italia ad aver legiferato in materia, in linea con la più antica tradizione di raccolta e degustazione del tartufo, nonché della sua tutela”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla raccolta alla commercializzazione: la legge regionale che tutela i tartufi

FoggiaToday è in caricamento