CONFuturo: Imprese, nuovi termini di pagamento inderogabili

CONFuturo è disponibile con il proprio staff ad offrire consulenza per chi desidera ulteriori informazioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

CONFuturo esprime interesse e particolare sensibilità per la nuova disciplina delle relazioni commerciali in materia di cessione di prodotti agricoli e agroalimentari. A partire dal 24 ottobre 2012, infatti, entrerà in vigore l’articolo 62 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n.1, convertito in Legge n.27 del 23 marzo 2012.

La nuova normativa si applicherà a tutti i contratti che hanno per oggetto la cessione di prodotti agricoli e alimentari. Anche se i contratti in essere alla data di applicazione potranno essere adeguati entro il 31 dicembre 2012, ogni consegna che avverrà successivamente al 24 ottobre dovrà comunque rispettare le nuove disposizioni.

Destinatari della norma sono tutti gli operatori economici privati o pubblici, indipendentemente dalla loro dimensione (GDO, GO, Food Service, grossisti, macellerie, ristoranti, mense ospedaliere, scolastiche, ecc).

Il pagamento del corrispettivo dovrà avvenire entro 30 giorni fine mese dal ricevimento della fattura. In mancanza di certezza sulla data di ricevimento della fattura, farà fede la data di consegna dei prodotti. Il termine “sale” a 60 giorni per le merci non deteriorabili (es. carne in scatola, surgelati). Pesanti le sanzioni per i trasgressori: il mancato rispetto dell’art. 62 potrà comportare infatti una multa fino a 500mila euro in capo al debitore. L’Autorità Garante per la Concorrenza potrà accertare le violazioni della legge nell’ambito di controlli disposti appositamente e non solo su segnalazioni di qualunque soggetto. 

Credo che una normativa del genere, che sicuramente dà uno scossone a tutto il settore del commercio, debba essere molto più pubblicizzata e divulgata – afferma Nicola Cardone, responsabile di Carni e Affini Foggia – non dimentichiamoci che il commercio è fatto soprattutto da piccole e medie imprese ed è quindi fondamentale che si faccia conoscere loro la nuova normativa, a poco più di un mese dalla sua partenza”. CONFuturo è disponibile con il proprio staff ad offrire consulenza per chi desidera ulteriori informazioni.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento