menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione sceglie 10 esperti esterni per valutare e verificare gli investimenti pubblici: a ciascuno 42mila euro lordi

Su proposta dell'assessore Raffaele Piemontese nominati dieci esperti esterni del Nucleo di Valutazione e Verifica degli investimenti pubblici (NVVIP)

Su proposta dell’assessore Raffaele Piemontese la Giunta regionale ha nominato dieci esperti esterni del Nucleo di Valutazione e Verifica degli investimenti pubblici (NVVIP) e autorizzato la stipula delle convenzioni. A ciascuno andrà un compenso di 42mila euro lordi (per il presidente un 15% in più)

Si tratta di Vitorocco Peragine esperto in valutazione, analisi e programmazione economica applicata a livello territoriale ed analisi ambientale.

Francesco Natale, Fabio Caputo e Corrado Lo Storto (quest'ultimo foggiano) esperti in valutazione e monitoraggio di programmi, progetti complessi e loro gestione, predisposizione di studi di fattibilità, analisi costi benefici.

Elisabetta Venezia esperto in valutazione e monitoraggio di programmi, progetti complessi e loro gestione, predisposizione di studi di fattibilità, analisi costi benefici con specifico riferimento al settore dei trasporti.

Giovanni Guzzardo esperto in diritto amministrativo con specifico riferimento agli appalti pubblici, allo sviluppo urbano.

Cosimo Pietro Guarini esperto in diritto pubblico dell’economia con specifico riferimento alla governance della Pubblica Amministrazione a supporto dello sviluppo economico.

Il foggiano Antonio Corvino esperto in finanza d'azienda e analisi dei sistemi produttivi.

Vittorio Dell'Atti e Alessandro Ricchiuti esperti in economia, con particolare riferimento all’analisi di fattibilità economico-finanziaria di piani di investimento e alla finanza di progetto.

Le precisazioni di Raffaele Piemontese

“Il Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici è un organo obbligatorio, la cui istituzione è prevista da apposita legge statale, la Legge 17 marzo 1999, n. 144, e ogni Regione ha il dovere di dotarsene.

È chiamato a svolgere le funzioni di supporto tecnico nelle fasi di programmazione, valutazione, attuazione e verifica di piani, programmi e politiche di interventi. Inoltre, esprime il parere preventivo sull’ammissibilità e sul finanziamento di tutti gli investimenti regionali di importo superiore a 10 milioni di euro.

Con la deliberazione assunta ieri, la Giunta regionale ha, dunque, semplicemente provveduto a una presa d’atto della nomina dei componenti il Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti, sulla base di una procedura di selezione pubblica a cui l’organo politico è rimasto totalmente estraneo.

Nessuna nomina dei 10 componenti del Nucleo di valutazione è frutto di scelte discrezionali effettuate dalla Giunta Regionale.  

La Legge Regionale 8 marzo 2007, n. 4, infatti, ha definito la composizione, il funzionamento e le competenze, anche rispetto al quadro programmatorio comunitario, nazionale e regionale, nonché le modalità di nomina dei componenti anche al fine di assicurare gli aspetti di terzietà del Nucleo rispetto all’Amministrazione regionale. 

La scelta degli esperti che compongono il Nvvip della Regione Puglia non è di natura fiduciaria, ma è affidata a una procedura pubblica che, in questo caso, è stata avviata da un Avviso pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 148 del 19 dicembre 2019. 

La selezione, per titoli e colloqui, è stata affidata a una Commissione di esperti, nominata dal Dirigente della Sezione Programmazione Unitaria.

La Commissione stessa è composta da due commissari interni all’Amministrazione regionale – il direttore del dipartimento Finanze e Organizzazione, con funzioni di presidente, e il Direttore amministrativo del Gabinetto del Presidente – e un commissario esterno, nella persona della professoressa Lucia Maddalena, ordinario di Metodi Matematici dell’economia e delle scienze attuariali e finanziarie, sorteggiata da una rosa di esperti proposta da tutte le università pugliesi.

Tale procedura di selezione si è conclusa definitivamente con la determinazione n. 3 del 19 gennaio 2021 del dirigente della sezione Programmazione Unitaria che ha individuato, sulla base delle graduatorie risultanti dalla procedura di selezione della commissione, i 10 esperti esterni da nominare.

Sebbene i componenti esterni del Nvvip siano passati da sette a dieci, rimane invariata la spesa complessiva che il bilancio regionale destina a questa obbligatoria funzione di supporto degli uffici regionali per migliorare le performance e per dare conto ai cittadini pugliesi dei risultati conseguiti dalle politiche adottate”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento