Moldaunia, l'ing. Amodeo tiene in vita il sogno di unire Foggia al Molise: "Nostra provincia mortificata"

Durante l'incontro sono state illustrate le radici storiche e le prospettive di sviluppo legate al progetto che prevede il passaggio dell'intera provincia di Foggia dalla giurisdizione regionale della Puglia a quella del Molise

Di mollare e far tramontare il sogno di unire il Molise alla Daunia, l'ing. Gennaro Amodeo sembra non aver alcuna intenzione. Lo conferma l'incontro di ieri a Campobasso tra il presidente del Consiglio regionale del Molise Salvatore Micone e una delegazione del movimento che da anni lotta per l'accorpamento, costituita oltre che da Amodeo anche dal dott. Pierangelo Marano, dalla prof.ssa Luisa Andaloro e dal sig. Fabio Mucelli.

Durante l'incontro sono state illustrate le radici storiche e le prospettive di sviluppo legate al progetto che prevede il passaggio dell'intera provincia di Foggia dalla giurisdizione regionale della Puglia a quella del Molise, "unica via per ridare dignità e futuro ad una regione che langue e ad una provincia mortificata"

Per il movimento Moldaunia così facendo il Molise avrebbe un peso rappresentativo maggiore anche in virtù e la nuova Regione un ruolo strategico tra le regioni limitrofe dell'Abruzzo, Lazio, Campania, Lucania e restante della Puglia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento