Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Università di Foggia "rara e all'avanguardia". Il ministro Bussetti promette: "Più borse di studio e posti per Medicina"

Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Marco Bussetti, alla cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2018/19 dell'Università di Foggia

 

Il Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti ha inaugurato oggi l'anno accademico 2018/2019 dell'Università di Foggia. Al centro del suo intervento la necessità di "richiamare" i giovani che sono andati all'estero e la grave carenza di medici specializzati che sta scontando l'Italia, Puglia e Foggia comprese. "Aumenteremo i posti di medici e le borse di studio" ha annunciato il Ministro. 

Le parole del Rettore Maurizio Ricci

"Un'università – ha scandito il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, prof. Marco Bussetti, durante il suo intervento alla cerimonia inaugurale del ventesimo anno accademico – che conferma come esista un Sud dinamico e capace, e che su questa energia positiva bisognerà investire per invertire la rotta. Ho trovato una realtà vitale e determinata, una Università che vuol far valere il proprio talento ma anche le proprie attitudini. Non è un semplice piacere, per me essere qui oggi. Ma un onore. E lo dico con grande rispetto per le autorità presenti, per gli altri Rettori e per tutti gli Studenti e Docenti che sono intervenuti. Un onore che mi gratifica, come Ministro ma anche come uomo. Auguro all’Università di Foggia lunga vita, perché è indispensabile che le università rivestano un ruolo decisivo nel rilancio del Paese; ma soprattutto perché sta dimostrando di meritarla». Apprezzamenti che il Ministro ha espresso alla presenza di molti di Rettori, provenienti da diverse Università del Mezzogiorno ma non soltanto, e di una folta platea composta da autorità civili e militari, amministratori pubblici, imprenditori, esponenti delle associazioni di categoria, docenti e personale tecnico-amministrativo, nonché alla presenza del Rettore dell’Università di Napoli Federico II, prof. Gaetano Manfredi (che è anche presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane).

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento