rotate-mobile
Economia Manfredonia

Salvi i 116 Lsu del Comune di Manfredonia, altri tre mesi per stabilizzarli: "Mezzo miracolo, ora troviamo le risorse"

Il 2021 si chiude con una buona notizia per i lavoratori precari da 26 anni. Vittoria bipartisan e risultato frutto di un lavoro di squadra tra amministrazione, parlamentari, consiglieri regionali e sindacati

Il Governo concede altri tre mesi al Comune di Manfredonia per stabilizzare i 116 Lsu precari da 26 anni. Nel decreto 'Milleproroghe' adottato dal Consiglio dei ministri, firmato ieri dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e in procinto di passare all'esame delle Camere per la conversione in legge, è stata procrastinata al 31 marzo 2022 la scadenza per assumerli a tempo indeterminato.

È una vittoria bipartisan: il sofferto risultato è frutto del lavoro e della collaborazione di parlamentari, consiglieri regionali, sindacati e amministrazione appena insediata.

"Si è evitata una sciagura sociale e la certa chiusura dei servizi essenziali prestati dal Comune ai cittadini", ha detto il sindaco Gianni Rotice appena appresa la notizia. A parte il dramma occupazionale, in ballo c'è il tema della forza lavoro che l'ente non può permettersi di perdere. Senza proroga, i lavoratori sarebbero andati a casa.

"Adesso ci dobbiamo attivare tutti insieme affinché si apra il tavolo con la prefettura per trovare le risorse per la stabilizzazione. È un percorso che partirà subito, da lunedì mattina. Siamo felicissimi di questo mezzo miracolo, però adesso dobbiamo chiudere l'iter", ha detto oggi il primo cittadino nella conferenza stampa convocata stamattina nella sala consiliare del Comune di Manfredonia con la partecipazione di coloro che hanno fattivamente contribuito al risultato, i deputati Michele Bordo e Antonio Tasso, i consiglieri regionali Giandiego Gatta e Paolo Campo, Cgil, Cisl e Uil, e l'assessore comunale al personale Libero Palumbo. Di "miracolo" ha parlato anche una delle lsu, intervenuta per ringraziare tutti anche a nome dei colleghi che hanno tirato un sospiro di sollievo.

Il deputato Pd Michele Bordo ha ringraziato il ministro Andrea Orlando, che ha sollecitato a più riprese in questi giorni: "Adesso è necessario correre per completare la procedura di stabilizzazione dei lavoratori interessati. Molto difficile, infatti, che possano esserci in futuro ulteriori proroghe".

Il buonsenso auspicato dal collega Antonio Tasso, vicepresidente del Gruppo Misto, anche nel suo ultimo intervento a Montecitorio del 29 dicembre "è arrivato". Lui aveva interpellato pure il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà: "Il lavoro duro della stabilizzazione comincia adesso", conviene anche il deputato del Maie.

Spingono il piede sull'acceleratore i confederali: “A questo punto bisogna dare il tutto per tutto per completare le procedure di stabilizzazione degli LSU al Comune di Manfredonia”, avevano detto ieri i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Foggia, Maurizio Carmeno, Carla Costantino, Gianni Ricci. E oggi stesso, prima della conferenza stampa, i delegati sindacali hanno sottoscritto un verbale da inoltrare a Prefettura e Regione Puglia, con la richiesta di attivazione di un tavolo di concertazione.

"Da domani - ha detto l'assessore Libero Palumbo - pancia a terra per trovare tutte le risorse possibili affinché tutti i 116 lavoratori siano stabilizzati. Faremo il massimo con i nostri conti, con le risorse a livello regionale e nazionale e chiederemo aiuto ai nostri consiglieri regionali e ai nostri parlamentari locali".

IMG_202112311316100-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvi i 116 Lsu del Comune di Manfredonia, altri tre mesi per stabilizzarli: "Mezzo miracolo, ora troviamo le risorse"

FoggiaToday è in caricamento