Confederazione Agricoltori di Foggia: Michele Ferrandino è il nuovo presidente

Medico 59enne di Manfredonia, è stato eletto per acclamazione giovedì 16 luglio. Sul tavolo diverse priorità: dallo snellimento della burocrazia agli interventi a livello europeo

Michele Ferrandino è il nuovo presidente provinciale della Confederazione Italiana Agricoltori di Foggia. L'Assemblea Provincia Cia Foggia lo ha eletto per acclamazione nel pomeriggio di ieri, giovedì 16 luglio 2015. Medico, 59enne di Manfredonia, è presidente della cooperativa Beccarini di servizio agli agricoltori, che conta 150 soci e cinque dipendenti. Da gennaio 2014 ricopriva l'incarico di vicepresidente provinciale della Confederazione Italiana Agricoltori.

Il neopresidente ha illustrato all'assemblea le linee guida del suo mandato. Nel solco della continuità, intende apportare non stravolgimenti ma miglioramenti e assicura la sua presenza nelle sedi di nuova apertura. Riparte dai livelli comunali: nelle sedi ancora scoperte, saranno presto nominati gli organismi dirigenti. "Dobbiamo applicare il nuovo statuto e, soprattutto, puntare sui giovani per garantire il ricambio generazionale e preparare la classe dirigente del futuro, che possa rappresentarci anche a livello regionale e nazionale".

Sul tavolo una serie di priorità: fondamentale l'asse con la presidenza regionale, ricoperta da Raffaele Carrabba, per sollecitare i vertici nazionali della Confederazione Italiana Agricoltori ad affrontare temi ormai improcrastinabili, dallo snellimento della burocrazia agli interventi a livello europeo. "C'è tanto da lavorare: l'allevamento merita maggiore considerazione, sul pomodoro è stato fatto un contratto penalizzante con il Marocco che comporterà per noi una vera discriminazione, e poi c'è il problema dei furti e della sicurezza nelle campagne di Capitanata". Michele Ferrandino intende muoversi sul fronte sindacale e amministrativo, e ritiene indispensabile rafforzare il rapporto all'interno di Agrinsieme (il coordinamento che riunisce Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari).

Con l’elezione di Michele Ferrandino, si delinea il nuovo organigramma della Confederazione Italiana Agricoltori della Provincia di Foggia. Dopo la nomina di Giuseppe Notarangelo a direttore regionale dell’Inac Puglia, si insedia anche il direttore provinciale Inac Foggia, Ezio Giannatempo. Secondo il principio di democrazia partecipata ai diversi livelli, saranno distribuiti altri incarichi e deleghe. "Non farò il presidente padrone - ha concluso il presidente provinciale Michele Ferrandino - ho sempre lavorato in stretta collaborazione con gli altri. Non intendo accentrare poteri e deleghe".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento