rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Economia Centro - Cattedrale / Piazza Cesare Battisti, 1

Ecco il rapporto Megliofoggia, che analizza i fenomeni sociali del capoluogo

Associazione che affonda le sue radici nel capoluogo dauno e che recupera il ruolo di Osservatorio sulla Qualità della Vita per raccogliere e analizzare dati sulla città di Foggia

163 indicatori, 11 aree tematiche, 5 membri del direttivo, 1 esperto di statistica e 1 documentazione: sono questi i numeri di Meglio Foggia, la neo-nata associazione che affonda le sue radici nel capoluogo dauno e che recupera il ruolo di Osservatorio sulla Qualità della Vita per raccogliere e analizzare dati sulla città di Foggia. Obiettivo accrescere la conoscenza sui fenomeni sociali che caratterizzano il capoluogo della Capitanata. Nel ruolo di Presidente, Licia Centola (economista ed imprenditrice nel settore dell'agricoltura), vicepresidente Antonella Baiano (docente di Scienze e Tecnologie Alimentari presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, degli alimenti e dell'ambiente, nonché Delegato del Rettore al Rapporto con gli studenti, dell'Unifg),consiglieri Filippo Santigliano (capo redattore del quotidiano 'La Gazzetta Del Mezzogiorno' nonché vicepresidente della Fondazione Banca del Monte), Donato Della Vista (Avvocato, esperto in diritto della comunicazione) e Micky De Finis, (giornalista, segretario generale della DIREL, organismo rappresentativo della dirigenza negli Enti Locali): sono loro il direttivo dell'Associazione, personalità provenienti da vari ambiti del mondo delle professioni, con competenze e responsabilità multidisciplinari, nonché veri 'amanti' del territorio.

La giornata si è aperta con una piacevole sorpresa: le note dell'intermezzo della Fedora una delle opere più note di Umberto Giordano eseguita dal maestro Dino De Palma in compagnia della pianista Ida Fratta, che si sono esibiti suonando il pianoforte di Umberto Giordano recentemente restaurato e custodito nella Sala Fedora del Teatro Comunale. Alla presentazione - che si è tenuta questa mattina presso la Sala Fedora del 'rinato' Teatro Comunale Umberto Giordano - i protagonisti della realtà istituzionale, imprenditoriale, culturale di Foggia che hanno risposto con entusiasmo. Da Palazzo di Città sono giunti il sindaco Franco Landella, il Presidente del Consiglio Comunale Luigi Miranda, l'assessore al Contenzioso Sergio Cangelli, l'Assessore alla Cultura Anna Paola Giuliani, i consiglieri comunali Domenico Verile, Pasquale Cataneo, Bruno Longo, Augusto Marasco, Alfonso De Pellegrino, Pasquale Russo, Vincenzo Rizzi, il dirigente comunale Carlo Dicesare, l'ex sindaco di Foggia Gianni Mongelli e in rappresentanza della Provincia di Foggia, il neo vicepresidente Rosario Cusmai. In prima fila ad applaudire al progetto - supportato da Mediafarm srl, società operante nel campo della comunicazione & New Media, qui nel ruolo di coordinatore esecutivo - il Presidente di Confindustria Foggia, Gianni Rotice, e il Direttore Enrico Barbone, il Magnifico Rettore dell'Ateneo dauno Maurizio Ricci, il Direttore Generale dell'Asl di Foggia Attilio Manfrini, il Presidente della Fondazione Banca del Monte Saverio Russo e l'europarlamentare Elena Gentile. Presenti anche gli sponsor che hanno contribuito alla riuscita del progetto: l'imprenditore Tullio Capobianco - "Oggi - ha dichiarato Capobianco - l'imprenditore locale deve esercitare un ruolo attivo sul territorio. Meglio Foggia ci consentirà di analizzare la realtà di capitanata dal di dentro. Ma non deve rimanere un'analisi fine a se stessa, deve consentire uno sviluppo, un confronto tra gli attori del territorio. Gli imprenditori devono emergere e collaborare con le istituzioni". E il supporto del gruppo AmgasBlu e della Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo - "felice di collaborare con questa realtà. La nostra è la Banca del territorio, non potevamo non sostenere un progetto come questo", ha dichiarato il direttore Generale della BCC Augusto de Benedictis.

Il verbo chiave è 'migliorare': E se nel 2005 Renzo Arbore cantava 'Meno siamo, meglio stiamo', oggi il primo cittadino a gran voce ha dichiarato "Basta con il denigrare la città, cambiamo mentalità e diciamo 'resto a Foggia'. Cancelliamo il detto: Fuggi da Foggia non per Foggia ma per i foggiani. Il vero segnale che dobbiamo offrire alla città è evitare di denigrarla. Quella di Meglio Foggia deve essere un sistema che deve servire a tutta la città". Per Landella la statistica offerta dall'Osservatorio dovrà diventare "la base per conoscere la città e aiutare a migliorarla con l'aiuto di tutta la cittadinanza, istituzioni, mondo imprenditoriale e della ricerca". "Assumiamoci delle rasponsabilità - conclude il sindaco - interroghiamoci se la nostra azione quotidiana aiuta ad ottimizzare la città in cui viviamo".

"Guarda lontano, resta vicino". Il claim della campagna di comunicazione del nuovo a.a. dell'Unifg rappresenta appieno i valori di Meglio Foggia. A presentare - e a rappresentare tutto il mondo accademico di Capitanata, vicino all'Osservatorio foggiano - il Rettore Ricci che si dice entusiasta dell'andamento dell'ateneo dauno. "Noi ci siamo come Università - ha dichiarato il professore Ricci - saremo sempre al servizio di questa comunità". Poi il Rettore fa un'osservazione: "a Foggia c'è un'autocritica eccessiva. È evidente che ci sono criticità da risolvere. E bisogna lavorare insieme per offrire spunti e suggerimenti su come migliorare la qualità della vita".

Sul tema del confronto e della collaborazione è d'accordo anche il numero uno di Confindustria Foggia, Gianni Rotice: "l'autocritica serve a rilanciarci è vero, ma ora bisogna pensare che esiste una squadra-stato, tutte le amministrazioni sono vicine. Una logica di sistema per riprendere il dialogo in maniera trasparente e costruttiva". "Creiamo sinergia" è l'appello del Presidente Rotice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il rapporto Megliofoggia, che analizza i fenomeni sociali del capoluogo

FoggiaToday è in caricamento