Economia

Maurizio Ricci presidente dell'associazione nazionale dei Giuslavoristi

Rinnovato il consiglio direttivo dell’Associazione Italiana di Diritto del lavoro e della Sicurezza Sociale (A.I.D.La.S.S.) al termine del congresso nazionale svoltosi a Foggia dal 28 al 30 maggio scorsi

Nella foto Maurizio Ricci

Maurizio Ricci – nato ad Ancona nel 1952, professore ordinario di Diritto del lavoro, Rettore dell'Università di Foggia dal novembre 2013 – è il nuovo presidente dell'Associazione Italiana di Diritto del lavoro e della Sicurezza Sociale (A.I.D.La.S.S.). Il consiglio direttivo dell'associazione, rinnovatosi con la votazione effettuata al termine della XVIII edizione del Congresso nazionale svoltosi a Foggia dal 28 al 30 maggio scorsi, lo ha eletto presidente per il triennio 2015 – 2018, con 241 preferenze.

Ricci, che dell'A.I.D.La.S.S. era già segretario generale dal 2012, succede a Giuseppe Santoro-Passarelli e raccoglie idealmente anche il testimone di chi considera suo principale maestro nella propria formazione scientifica, ovvero il prof. Gino Giugni (Genova 1927 – Roma 2009), universalmente considerato come uno dei padri del Diritto del lavoro in Italia. «Mi metto umilmente al servizio di un'Associazione scientifica di grande prestigio nazionale e internazionale, come appunto l'Associazione Italiana di Diritto del lavoro e della Sicurezza Sociale. Lavorerò facendo sentire la nostra voce in un momento come questo, di cambiamenti strutturali della disciplina e delle sue norme, con l'obiettivo di fornire il nostro apporto qualificato alla riscrittura delle nuove regole che tengano conto, da un lato, della globalizzazione e delle mutate esigenze del mercato del lavoro e, da un altro, delle necessarie tutele dei lavoratori – ha dichiarato Maurizio Ricci, dopo l'ufficializzazione della sua elezione –.Considero la mia elezione un riconoscimento non solo per me e per quello che ho fatto nella mia vita professionale e accademica, ma anche per il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Foggia, ritenuto tra i migliori d'Italia nella prima VQR, e per l'Ateneo che mi onoro di rappresentare quale Rettore da quasi un anno e mezzo». 

Proprio durante la XVIII edizione del Congresso nazionale A.I.D.La.S.S., a Foggia – presso l'aula magna Valeria Spada – si sono ritrovati non soltanto la maggior parte dei soci dell'associazione, che riunisce i maggiori esperti nazionali del settore, ma anche ospiti illustri come Silvana Sciarra (giudice della Corte Costituzionale) e Tiziano Treu (già Ministro del lavoro, tra gli studiosi più autorevoli del diritto del lavoro e delle relazioni industriali). Del nuovo consiglio, oltre a Maurizio Ricci che ne è divenuto Presidente, faranno parte anche i proff. Paolo Tosi (Università di Torino), Marina Brollo (Università di Udine), Carlo Cester (Università di Padova), Alessandro Bellavista (Università di Palermo), Alfonsina De Felice (Università di Napoli Federico II), Vito Leccese (Università di Bari “Aldo Moro”), Lorenzo Zoppoli (Università di Napoli Federico II), Mariella Magnani (Università di Pavia), Patrizia Tullini (Università di Bologna) e Donata Gottardi (Università di Verona).

Tra i prossimi impegni scientifici dell'A.I.D.La.S.S. in programma la seconda edizione dell'International Seminar on International and Comparative Labour Law, il cui tema di studio sarà quello della “Trasformazione delle imprese e dei diritti sociali” (Venezia, 30 giugno – 9 luglio 2015). Tuttavia l'appuntamento al momento più impegnativo, soprattutto sul piano internazionale, sarà senza dubbio quello dell'organizzazione del congresso mondiale della Société internationale de droit du travail et de la sécurité sociale (SIDTSS), di cui è presidente proprio Tiziano Treu: si svolgerà a Torino nel 2018, naturalmente l'A.I.D.La.S.S. svolgerà un fondamentale ruolo di cerniera tra i giuslavoristi italiani e quelli stranieri che arriveranno da ogni parte del mondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maurizio Ricci presidente dell'associazione nazionale dei Giuslavoristi

FoggiaToday è in caricamento