Aeroporto Gino Lisa, il 19 novembre associazioni dei consumatori in piazza

Le associazioni dei consumatori Acu – Adoc – Casa del consumatore – Federconsumatori – Unione nazionale consumatori in piazza insieme ai sindacati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

COMUNICATO STAMPA ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI ACU, ADOC, CASA DEL CONSUMATORE, FEDERCONSUMATORI, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI

"Le associazioni dei consumatori Acu, Adoc, Casa del consumatore, Federconsumatori e Unione nazionale consumatori provinciali di foggia, si uniscono con convinzione all'appello dei sindacati Cgil, Cisl e Uil per una grande mobilitazione della Capitanata in difesa dell'aeroporto e del sistema dei trasporti di foggia. "le nostre associazioni dei consumatori, ritengono che il Gino Lisa una struttura di fondamentale utilità per la crescita economica di questa provincia", rilevano i presidenti provinciali Antonio Vigiano (Acu), Alessandro Scarpiello (Adoc) Rino Catalano (Casa del consumatore) Vera Scarpiello (Federconsumatori) e Andrea Cardinale (Unc) che annunciano la presenza delle loro associazioni alla manifestazione che si terrà a Foggia sabato 19 ottobre 2011.

Da mesi a questa parte ininterrottamente denunciano la situazione drammatica di questa città e di questa provincia, che ancora una volta, subisce l’ennesimo schiaffo dalla regione puglia. Evidentemente - proseguono i presidenti provinciali - la crescita ed il possibile rilancio dell'aeroporto di foggia iniziano a preoccupare altri aeroporti pugliesi, con l'allungamento della pista il Gino Lisa fosse messo in condizione di far atterrare aerei con 150 posti, sarebbe sicuramente competitivo - sottolineano i presidenti - proprio a danno dell'aeroporto barese che perderebbe passeggeri e introiti, viste le grandi potenzialità turistiche del gargano e dell'intera provincia". Questo purtroppo è solo l'ultimo di una lunga lista di scippi, perpetuati da bari a danno di foggia e delle possibilità di crescita. Se questo non bastasse ad evidenziare la cattiva volontà nei confronti della capitanata, è sufficiente aggiungere il progetto avallato dalla regione di bypassare con l'alta capacità ferroviaria la città di foggia, nodo ferroviario da sempre importante per il mezzogiorno ed il paese".

Per questi motivi, le associazioni dei consumatori Acu, Adoc, Casa del consumatore, Federconsumatori e unione nazionale consumatori parteciperanno al fianco di Cgil, Cisl e Uil di Foggia alla manifestazione di protesta di sabato 19 novembre, ed "auspica che tutto il mondo produttivo e civile provinciale faccia altrettanto, manifestando in massa per far sentire con forza la protesta e il dissenso della provincia di foggia".

Torna su
FoggiaToday è in caricamento