rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Economia

Tempi di attesa lunghi per le visite? Piazzolla smentisce: “Meccanismi conformi alle direttive regionali”

Il Direttore Generale Asl risponde alle segnalazioni di un utente di San Severo che lamentava tempi di attesa lunghi: "Sistema individua la prima data disponibile sul territorio. Solo prediligendo un determinato specialista bisognerà aspettare i tempi di prenotazione"

Tempi di attesa per le visite specialistiche. Arrivano le precisazioni del Direttore Generale Asl Vito Piazzolla, dopo la segnalazione di un utente di San Severo: “I meccanismi di prenotazione presso i CUP della ASL Foggia seguono le direttive regionali sull’abbattimento delle liste d’attesa e sono improntati sui principi di trasparenza, efficacia e efficienza”.

“Il sistema – spiega - è trasparente poiché utilizza un software testato e largamente in uso sul territorio regionale. È efficace ed efficiente poiché individua immediatamente, al momento della prenotazione, la prima data disponibile sul territorio provinciale per la prestazione richiesta”.

“La Direzione Generale, in data odierna, ha verificato personalmente, chiamando il Contact Center aziendale (al numero verde 800466222), le disponibilità per la visita oculistica (come da richiesta dell’utente in questione). Al momento della telefonata, le prime tre date utili, segnalate dall’operatrice, sono state: oggi, 20 febbraio, a Rignano Garganico; domani, 21 febbraio, a Vico del Gargano; mercoledì, 23 febbraio, a Manfredonia. Accettando uno degli appuntamenti disponibili, l’utente avrebbe usufruito della prestazione pressoché immediatamente o, al massimo, nell’arco di settantadue ore”.

Prosegue Piazzolla: “Prediligendo un determinato specialista con una lunga lista d’attesa, dovrà, obbligatoriamente, aspettare i tempi di prenotazione. “Noi invitiamo l’utenza a effettuare, in qualsiasi momento, la prova che abbiamo fatto noi, telefonando al Contact Center, per verificare l’esattezza di quanto detto”.

La pronta disponibilità, riscontrata in questo, come in tantissimi altri casi, è resa possibile anche dal sistema di “recall” del servizio di prenotazione telefonica aziendale: cinque giorni prima dell’appuntamento il sistema invia un sms di promemoria che ricorda all’utente di disdire, nell’eventualità in cui non intenda più effettuare la prestazione.

Ciò permette all’Azienda di ripulire le liste d’attesa grazie alle rinunce tempestive e all’inserimento di nuove richieste.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tempi di attesa lunghi per le visite? Piazzolla smentisce: “Meccanismi conformi alle direttive regionali”

FoggiaToday è in caricamento