rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Economia

Regionale Lecce-Foggia, consiglieri salentini: "Treno invaso dai liquami"

I consiglieri regionali Rocco Palese, Antonio Barba, Andrea Caroppo, Erio Congedo, Roberto Marti e Mario Vadrucci. "E' vergognoso che arrivino pochi treni, con tariffe più care e pure invasi dai liquami"

Un treno regionale in servizio da Lecce a Foggia è stato invaso dai liquami al punto che un’ispezione della Asl ha decretato l'emergenza sanitaria e stabilito che il treno era impraticabile.

Lo denunciano i consiglieri regionali salentini del centrodestra Rocco Palese, Antonio Barba, Andrea Caroppo, Erio Congedo, Roberto Marti e Mario Vadrucci che rivolgono un ennesimo appello al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, perché "continui a far sentire con forza la voce unica della Puglia a Roma col governo Monti e con Trenitalia".

"E' vergognoso - dicono - che in Puglia arrivino pochi treni, con tariffe più care e pure invasi dai liquami. Le proteste, le rivendicazioni, le rivolte sono il minimo che la popolazione pugliese e meridionale può mettere in atto, ma ciò che occorre è che le istituzioni, quindi in primis la Regione Puglia e le altre Regioni meridionali interessate, costringano Trenitalia a sedersi ad un tavolo di trattativa seria: oltre a spiegarci perché i viaggiatori pugliesi sono trattati come bestie, Trenitalia deve garantire tariffe eque e servizi quantomeno decenti".

"E il governo Monti - concludono i consiglieri di centrodestra - deve pretendere che Trenitalia onori il suo contratto di servizio o, nel caso, che questo contratto venga rivisto includendo servizi dignitosi per i viaggiatori pugliesi e meridionali e, comunque, non inferiori ai servizi resi nel resto d'Italia".

(ANSA)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionale Lecce-Foggia, consiglieri salentini: "Treno invaso dai liquami"

FoggiaToday è in caricamento