"L'Housing Sociale? Senza sindacati è un'occasione persa": l'ira di Feneal-Uil

Il segretario provinciale Juri Galasso lamenta il mancato coinvolgimento: "Quella di decidere snodi fondamentali per il futuro della città senza coinvolgere i sindacati di categoria è diventata una cattiva prassi sistematica"

Immagine di repertorio

L’iter procedurale per l’Housing sociale nel Comune di Foggia si avvia verso la fase conclusiva. Un intervento atteso da tempo e fondamentale per affrontare l'emergenza abitativa, incrementando il patrimonio di edilizia residenziale attraverso la riqualificazione, il rinnovo urbano ed il completamento della città.

In merito al proposta - che prevede 27 accordi di programma distribuiti in 4 ambiti di applicazione, che garantiranno l’acquisizione di circa 800 alloggi al Comune di Foggia, di cui la metà sotto forma di cessione di aree edificabili e progettazione esecutiva da destinare all’emergenza abitativa - giunge il “plauso con riserva” del segretario provinciale di Feneal-Uil, Juri Galasso.

"Accogliamo come un dato positivo le notizie sullo stato di avanzamento dell'iter procedurale dell'Housing Sociale a Foggia. Anche se conserviamo parecchie perplessità", spiega il segretario provinciale in merito all'esito della riunione, svoltasi qualche giorno fa a Bari, tra Regione Puglia e Comune di Foggia. "Siamo lieti che una serie di progettualità così importanti per il capoluogo possano finalmente essere in dirittura d'arrivo: si tratta di una risposta importante all'emergenza abitativa. Tuttavia, non possiamo esimerci dal mettere in rilievo alcuni elementi di criticità”.

"Quella di decidere snodi fondamentali per il futuro della città - e per tutta la provincia - senza coinvolgere i sindacati di categoria è diventata purtroppo una cattiva prassi sistematica", prosegue Galasso che rimarca come "la nostra non è una puntualizzazione di principio ma di merito. “Tante volte, infatti, i lavori nei cantieri partono e si bloccano dopo poco tempo per una serie di intoppi burocratici. Molto spesso le aziende che ottengono un appalto decidono di subappaltare ad altri e altri ancora. E dovremmo aprire un capitolo a parte per quelle imprese che non sono in regola con la Cassedile e gli altri enti previdenziali". Ma c'è un dato ancora più preoccupante, secondo il segretario provinciale di Feneal-Uil: "Ciò che più allarma è la congruità rispetto a lavori specifici”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È possibile costruire un palazzo con tre operai in tre mesi di lavoro? Quando ci troviamo a casi del genere, ci chiediamo sempre se abbiamo a che fare con dei Superman o semplicemente con qualcuno che cerca di prenderci in giro. I sindacati svolgono una serie di funzioni sancite dallo Costituzione e, per di più, sono in prima linea per quanto riguarda i temi della trasparenza, della legalità  e del rispetto dei diritti dei lavoratori". "Il nostro auspicio è che tutto il processo possa passare attraverso la sottoscrizione di un protocollo d'intesa - con il coinvolgimento dei sindacati di categoria - che veda tra i suoi punti cardine legalità, trasparenza e diritti dei lavoratori. Altrimenti - conclude - si tratterà di un'ennesima occasione sprecata per tutto il territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento