Lunedì, 15 Luglio 2024
Economia

Itabus scommette sul Gargano: fermate a Peschici, Rodi e Vieste e intermodalità treno–bus con Italo

La novità dell’estate saranno i collegamenti da Napoli verso la costa garganica, per la prima volta connessa alla rete Itabus. Fondamentale, inoltre, sarà l’intermodalità treno – bus targata Italo e Itabus

Cresce l’offerta di Itabus per la Puglia, in vista dell’estate. 16 viaggi ogni giorno che collegano le località pugliesi a Napoli e 8 che connettono Roma verso Bari e il Salento, introducendo le destinazioni estive di Avetrana, Porto Cesareo, Nardò, Gallipoli, Manduria, Maglie, Mola di Bari, Otranto e Polignano a Mare.

Si potrà partire da Napoli alle 7:30 per arrivare alle 13:50 a Gallipoli, oppure alle 15:55 con arrivo alle 22:15. Da Roma c’è un bus alle 10:35 che alle 20:20 termina la corsa a Otranto, oltre al servizio notturno in partenza alle 22:15 dalla Capitale per giungere alle 8:20 a Otranto.

Altra news dell’estate sono i collegamenti da Napoli verso la costa garganica (Peschici, Rodi Garganico e Vieste), per la prima volta connessa alla rete Itabus.

C’è poi l’intermodalità treno – bus targata Italo e Itabus. La comodità di un unico biglietto valido per entrambi i mezzi, che in connessione portano i viaggatori lungo tutta Italia. Per la stagione estiva, per favorire gli spostamenti dei numerosi turisti, saranno attivati 2 connessioni per Vieste (e tutta la riva garganica con scalo a Rodi Garganico e Peschici) facendo cambio tra treno e bus alla stazione di Foggia; 4 i servizi, invece, che collegheranno il Salento da Napoli verso le mete di Porto Cesareo, Nardò e Gallipoli. Sulla costa adriatica, grazie alle interconnessioni Italo – Itabus (con cambio a Bari Centrale) i passeggeri potranno raggiungere Polignano a Mare, Fasano, Ostuni, Brindisi e Lecce.

Un servizio che consente di viaggiare in treno ed avere un bus dedicato che attende in stazione, collegando le grandi città del nord come Torino, Milano e Bologna alle località di mare pugliesi. “Prosegue il percorso di crescita di Itabus in Puglia. Quest’estate vogliamo accompagnare i turisti provenienti da tutta Italia, ma anche dall’estero, a scoprire le meraviglie della regione. Riusciamo a soddisfare la grande domanda di trasporto grazie ai nuovi servizi ed alle connessioni intermodali con i treni Italo” commenta Francesco Fiore, Amministratore Delegato Itabus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Itabus scommette sul Gargano: fermate a Peschici, Rodi e Vieste e intermodalità treno–bus con Italo
FoggiaToday è in caricamento