ASL Foggia: internalizzati 52 lavoratori a Vico, Vieste e San Nicandro

Accelerata del processo di internazionalizzazione della ASL FG. I lavoratori del servizio di assistenza infermieristica, ausiliariato e somministrazione dei pasti presto diventeranno dipendenti della Sanitaservice

Non solo tutela della salute, ma anche salvaguardia del lavoro. Sono i principi basilari attraverso cui si esplica l’azione della ASL FG. Con deliberazione del direttore generale di recentissima approvazione si è infatti compiuto un notevole passo in avanti verso il processo di internalizzazione di servizi in precedenza attribuiti a ditte e consorzi. A gioire per la strategia messa in atto dalla direzione aziendale sono i 52 lavoratori che si occupano del servizio di assistenza infermieristica, ausiliariato e somministrazione dei pasti presso le Unità di Degenza Territoriali di Vico del Gargano, Vieste e San Nicandro Garganico. Dal prossimo giugno diventeranno a tutti gli effetti dipendenti della Sanitaservice, società in house della ASL FG.

La stessa Regione Puglia, con le recenti Linee guida in materia di “Criteri di organizzazione e gestione delle società strumentali alle attività delle aziende ed enti del Servizio Sanitario della Puglia”, ha annoverato tali servizi tra quelli da autoprodurre direttamente dalle Aziende sanitarie attraverso proprie società e con affidamento in house providing.

La tipologia di assistenza fornita nelle Unità di Degenza Territoriali va infatti annoverata tra i L.E.A. (Livelli Essenziali di Assistenza) e, come tale, deve essere garantita attraverso il Servizio Sanitario nazionale. Del resto è evidente l’importanza strategica delle UU.DD.TT., considerato che presentano una valida alternativa all’assistenza domiciliare integrata, nei casi in cui il paziente necessita di un intervento maggiormente continuativo e quindi molto oneroso per la famiglia e la stessa Azienda sanitaria. Sono, inoltre, una alternativa ai ricoveri ospedalieri inappropriati: decongestionano gli ospedali grazie anche al coinvolgimento nella loro gestione dei medici di Medicina Generale.

Ad accogliere positivamente la decisione di internalizzazione dei 52 lavoratori anche le organizzazioni sindacali che hanno condiviso e manifestato palesemente il proprio apprezzamento. “Tutto questo – precisa il Direttore generale della ASL Fg Attilio Manfrini - a dimostrazione che la buona sanità è frutto di valide strategie e condivisione e che non solo il “privato”, ma anche il “pubblico” è in grado di offrire prestazioni soddisfacenti, salvaguardando salute pubblica e lavoro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento