rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022

E' allarme 'Mosca bianca': cos'è l'insetto che attacca agrumi e viti in provincia di Foggia

Il nuovo nemico dell'agricoltura di Capitanata si chiama Aleurocanthus spiniferus, un insetto che succhia la parte zuccherina degli agrumi rendendoli inutizzabili.

"È un insetto parassita, noto anche come 'Mosca bianca', animaletti di piccole dimensioni che in età adulta sono alati e riescono a spostarsi volando, mentre le forme giovanili vivono sulla pagina inferiore delle foglie". Così, spiega brevemente cosa sia l'Aleurocanthus spiniferus, il professor Giacinto Salvatore Germinara, entomologo dell'Università di Foggia. Un parassita che attacca gli alberi di agrumi, succhiando, tramite le foglie, la parte zuccherina della pianta rendendo il frutto quasi del tutto privo di parte dolce.

Cosa ha di diverso dalla Xylella?

"Innanzitutto la Xylella è un batterio per la quale al momento non abbiamo una cura, a differenza della 'Mosca bianca' che è un insetto che è sensibile ad una serie di insetticidi".

Cosa produce visibilmente, questo insetto sulla pianta di agrumi?

"Il prelevare grosse quantità di linfa dalla pianta, determina anche la produzioni di escrementi zuccherini di colore bianco, che prendono il nome di melata. Su questi escrementi si sviluppano dei funghi che danno una colorazione nerastra alla pianta".

Qual è la soluzione a questo problema?

"È una specie aliena proveniente dal sud dell'Asia, che si sta diffondendo in diverse zone d'Italia e, almeno dalle nostre parti, non ha nemici naturali. È stato trovato la prima volta su degli agrumi in provincia di Lecce, ma può attaccare anche la vite. Non avendo nemici naturali sul territorio, l'unica maniera è contenere la diffusione, bruciando le frasche che si producono in seguito alla potatura e affidarsi a dei fitofarmaci specifici".

Sullo stesso argomento

Video popolari

E' allarme 'Mosca bianca': cos'è l'insetto che attacca agrumi e viti in provincia di Foggia

FoggiaToday è in caricamento