Economia Zona Industriale / Corso del Mezzogiorno

Al via la 65^ Fiera dell’Agricoltura: "Ottimo momento per il settore, aumentano le esportazioni"

A tagliare il nastro, il prossimo 30 aprile, sarà l'assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni. Deliberato dal CdA, per i visitatori, l'ingresso gratuito per tutti i giorni della manifestazione

Sarà l’assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, ad inaugurare la 65a Fiera internazionale dell’Agricoltura e della Zootecnia in programma, a Foggia, dal prossimo 30 aprile. Alla cerimonia inaugurale, prevista alle 10,30, parteciperanno i rappresentanti delle istituzioni e degli enti locali, da autorità civili, militari e religiose, esponenti delle associazioni di categoria e sindacali, esponenti del mondo accademico e della comunità scientifica, dando luogo ad un confronto di grande interesse e particolarmente atteso.

Una edizione che si svolge in un momento positivo per il settore agroalimentare che vede i suoi indicatori, al 31 dicembre 2013, tutti in positivo: le esportazioni sono cresciute del 13,6%, la produzione è cresciuta dello 0,58%, per un valore di oltre 3 miliardi di euro, mentre sono confermati i primati produttivi dell'agricoltura pugliese rispetto ai quantitativi nazionali, con l'uva da tavola che rappresenta il 68% del totale italiano; il pomodoro il 35%, le ciliegie il 30%, le mandorle il 35%, le olive il 35%, il grano duro il 21%, il carciofo il 31% e l'uva da vino il 14%.

L’inaugurazione della 65a edizione della Fiera e la presenza dell’Assessore Nardoni saranno anche occasione per discutere della nuova Politica agricola comune, giunta finalmente  a conclusione, che in Puglia, dal 2015 al 2020, porterà 550 milioni di euro all’anno di pagamenti diretti alle 250mila aziende agricole pugliesi e 1,6 miliardi in sette anni di finanziamento pubblico per le misure di investimento del Psr (Piano di sviluppo rurale).

SCARICA IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI:   CALENDARIO CONVEGNI Fiera Agricola 2014-2

Ancora in primo piano, come lo scorso anno, la semplificazione amministrativa, gli interventi contro le calamità atmosferiche, la promozione della qualità per le diverse filiere produttive, le energie rinnovabili,  ma anche l’agricoltura biologica e le biodiversità. Grande attenzione ai temi dell’alimentazione,  dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo a quello dell'educazione alimentare, fino alle tematiche legate agli Ogm questioni al centro dell’Expo 2015, che proprio il 30 aprile, giorno di inaugurazione della 65a edizione della Fiera, inizia il conto alla rovescia ad un anno dall’inaugurazione.

Non sarà tralasciata, infine, una riflessione sul ruolo stesso dell’Ente Fiera, che organizza per l’ultima volta la Fiera dell’Agricoltura, in vista dell’attuazione del Regolamento della Regione Puglia che prevede un percorso di privatizzazione delle attività di promozione delle manifestazioni. Per questo il CdA dell’Ente ha deliberato l’accesso gratuito del pubblico al Quartiere fieristico durante tutti i giorni della manifestazione.

“L’ingresso gratuito alla Fiera dell’Agricoltura rappresenta una proposta forte degli Organi amministrativi” – ha dichiarato il presidente dell’Ente Autonomo Fiera di Foggia Fedele Cannerozzi - “e un omaggio che il Consiglio di Amministrazione, sostenuto dal Consiglio Generale, ha inteso dedicare alla Città di Foggia, al territorio provinciale e regionale, perché abbia modo di stringersi attorno alle imprese agricole e zootecniche, in questa delicata fase di transizione, nel segno della qualità, dell’alimentazione sana e biologica, del chilometro zero, delle filiere produttive locali, della volontà forte e chiara di trasmettere alle future generazioni un patrimonio che questa terra ha saputo costruire e mantenere nei decenni e nei secoli”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la 65^ Fiera dell’Agricoltura: "Ottimo momento per il settore, aumentano le esportazioni"

FoggiaToday è in caricamento