Sabato, 12 Giugno 2021
Economia

Impianto di biometano a San Giovanni Rotondo, Green Solutions risponde ai Cinquestelle: "Non danneggia la salute"

La società ha proposto un project financing che il Comune ha valutato positivamente. Il biodigestore anaerobico dovrebbe sorgere nei pressi dell'aeroporto militare di Amendola

"Un impianto di biometano da Forsu non è una discarica, né danneggia la salute. Non esiste alcuna forma di inquinamento né nell'aria (non c'è infatti dispersione gassosa) né nelle falde acquifere". Così la Green Solutions srl sfata quello che definisce un "errato stereotipo" e risponde alle perplessità manifestate dai Cinquestelle di San Giovanni Rotondo, capitanati dalla consigliera Nunzia Palladino. La società di Foggia è, infatti, il soggetto proponente di un project financing per la costruzione e l’esercizio di un impianto di digestione anaerobica per il trattamento dei rifiuti organici urbani finalizzato alla produzione di biogas (biometano) e compostaggio finale. Il biodigestore anaerobico sorgerebbe su suolo privato di proprietà della stessa società, nei pressi dell'aeroporto militare di Amendola, in territorio di San Giovanni Rotondo.

Alla luce delle rimostranze e dello "scetticismo se non contrarietà all'idea di un impianto di biometano da Forsu" Green Solution Srl, "pur ammettendo ogni legittima posizione" interviene con l'intento di "ampliare il quadro informativo sulla questione, dal momento che - scrive - ci pare oggettivamente travisato, se viene definito 'pericoloso per la salute dei cittadini'. Non lo è, e vale la pena spiegare perché".

Entra allora nel merito delle obiezioni al progetto, in riferimento ai rischi per la salute e al pericolo inquinamento, confutandole, e aggiunge che non puzza: "Si tratta di procedimenti anaerobici e silenziosi, che quindi non generano alcuna emissione odorigena o acustica fastidiosa per la popolazione".

E, anzi, ribatte la società, "impianti come quelli che chiediamo di costruire costituiscono una occasione energetica, ambientale ed economica che ha vantaggi per tutta la comunità interessata".

I benefici per la popolazione consistono nella "produzione di compost a tariffe agevolate per gli agricoltori locali, per i quali rammentiamo che l’utilizzo ha effetti positivi sui terreni". Impianti come quello proposto inoltre, "assicurano un virtuoso recupero energetico producendo biometano destinato alla distribuzione, con un bilancio positivo per l'ambiente. I vantaggi sono anche economici - prosegue Green Solutions - Il Comune potrà contare sugli introiti del canone annuale per acquisizione del diritto di superficie, mentre per la popolazione è possibile una sensibile riduzione della Tari, giacché il conferimento dell'umido avrà costi estremamente contenuti. E questo, specie in Puglia, dove pochissimi impianti devono soddisfare le esigenze di 257 Comuni, assume particolare rilevanza per l'abbattimento dei costi di raccolta, trasporto e conferimento, che al momento incidono in maniera pesante sulle tasche dei cittadini".

La società foggiana si rende disponibile a ulteriori chiarimenti: "Saremo sempre pronti ad illustrare il funzionamento degli impianti che proponiamo, evitando pregiudizi spesso legati alla mancata conoscenza dei procedimenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto di biometano a San Giovanni Rotondo, Green Solutions risponde ai Cinquestelle: "Non danneggia la salute"

FoggiaToday è in caricamento