Casa Sollievo della Sofferenza: azienda agricola realizza impianto Biogas

L'impianto sorge nella storica azienda "Posta la Via" in San Giovanni Rotondo sulla piana del Tavoliere

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Un maxi impianto biogas per risparmiare energia e abbattere l'inquinamento. E' stato realizzato nella Casa Sollievo della Sofferenza dell'Opera Padre Pio dall'azienda Rota Guido Srl. L'impianto sorge nella storica azienda "Posta la Via" in San Giovanni Rotondo sulla piana del Tavoliere.  L'azienda agricola vanta tre settori di notevole interesse: agricolo, caseario e zootecnico. Quest'ultimo e' caratterizzato da un allevamento di circa 400 bovini da latte e 180 vitelli da ingrasso.

Sono proprio questi numeri che, tradotti in reflui e associati al siero prodotto dal caseificio sempre facente parte dell'azienda, consentono di alimentare un impianto biogas in grado di produrre ben 100 kW di potenza. L'impianto, frutto dell'esperienza di un'azienda emiliana leader da 50 anni nel settore, la Rota Guido S.r.l. di Fiorenzuola (Piacenza), produce in 8000 ore di funzionamento circa 792.000 kW annuali.

La struttura dell'impianto vede l'impiego di un digestore circolare di diametro pari a 16 mt con altezza 6 mt, dotato di copertura in legno necessaria a garantire la possibilità di attecchimento dei batteri che rendono efficace, insufflando aria dall'esterno, il rendimento del processo di desolforazione senza necessità di apportare sostanza additive esterne. Questo permette prima di tutto un minor impiego di combustibili fossili, un contenimento delle emissioni (gas serra, gas responsabili di piogge acide), un'eliminazione dei fenomeni di fitotossicità e della carica patogena dei liquami, una riutilizzazione delle matrici organiche, una riduzione dell'inquinamento della falda e del terreno oltre alla riduzione dei fertilizzanti chimici.

La Rota Guido, specializzata nella realizzazione di strutture, attrezzature zootecniche, di impianti per la gestione e la riduzione del volume liquami ed impianti biogas, e' presenza gia' consolidata da diverso tempo sui mercati europei. Di recente, ha avviato nuove iniziative incrementando, in paesi come il Canada, il Centro e Sud America, il valore del proprio marchio. Con un fatturato di 64 milioni di euro e 150 dipendenti, e' attiva nella sperimentazione di nuove tecnologie con un avanzato centro di ricerca al proprio interno.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento