Centri distribuzione uffici postali: “Condizioni igieniche indecenti”

“I RR.LL.SS. unitamente alla Segreteria Provinciale SLC-CGIL di Foggia continueranno la loro azione, affinché sia rispettata la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori e delle norme che regolano la sicurezza sul posto di lavoro”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"I Rappresentanti dei lavoratori per la Sicurezza (RR.LL.SS.) di riferimento SLC-CGIL e la Segreteria Provinciale SLC-CGIL di Foggia con seria preoccupazione e forte apprensione denunciano lo stato in cui versano le lavoratrici e i lavoratori degli uffici Postali del CDM (Centro di Distribuzione Master) di Foggia, dei CPD (Centri Primari di Distribuzione) e dei CSD (Centri Secondari di Distribuzione) della provincia di Foggia  costretti a dover svolgere la propria prestazione lavorativa all’interno di  strutture il cui livello igienico è in continuo ed  inarrestabile declino, al punto da rasentare l’indecenza, a seguito anche di interventi aziendali volti alla riduzione degli orari lavorativi delle ditte di pulizia

Tutto questo, nonostante le continue sollecitazioni che le stesse RR.LL.SS. e la SLC-CGIL di Foggia. hanno da tempo inoltrato all’Azienda, non può più essere tollerato.

Così come non è più tollerabile lo stato assai precario in cui si trovano i motomezzi e le autovetture, in dotazione del  CDM di Foggia e dei CPD/CSD del territorio, dal punto di vista delle condizioni di sicurezza, di pulizia ed in generale dello stato igienico e manutentivo.

Infatti, su tutte le autovetture non è stato mai effettuato  il prescritto e necessario trattamento igienizzante degli abitacoli; inoltre, elemento altresì grave, anche gli ordinari e periodici lavaggi sono totalmente sospesi.

In considerazione del sistematico e notevole chilometraggio effettuato quotidianamente per lo svolgimento dei servizi istituzionali, è consequenziale dedurre in che condizioni visive di sporcizia  risultano apparire, con grave danno in primo luogo alle condizioni igieniche che sono costretti a subire gli operatori, oltre all’altrettanto conseguente danno di immagine offerto alla clientela e alla cittadinanza tutta.

Altrettanto grave risulta la condizione dei motomezzi a cui va aggiunto la regolare mancanza di manutenzione con grave rischio per la sicurezza e l'incolumità fisica delle lavoratrici e dei lavoratori del recapito, come se non bastasse l'elevato numero di infortuni anche mortali che coinvolgono e hanno coinvolto il lavoratori del settore.

Pertanto, è stato chiesto un immediato intervento finalizzato ad attuare ogni misura necessaria per rimuovere urgentemente le intollerabili criticità finora espresse, significando che qualora gli  interventi  richiesti dovessero mancare o, comunque, non fossero attuati in tempi ragionevoli, l’intera situazione sarà segnalata alla competente ASL, all’Ispettorato Provinciale del Lavoro e all’INAIL  per l’esatto rispetto delle normative e dei regolamenti vigenti in merito alla igiene e alla sicurezza sul lavoro.

I Rappresentanti Lavoratori per la Sicurezza di riferimento SLC-CGIL unitamente alla Segreteria Provinciale SLC-CGIL di Foggia, hanno inoltre chiesto l’intervento della ASL  per le criticità presenti sia presso  l'Ufficio Postale Centro Primario di Distribuzione di Lucera,   per le operazioni di carico e scarico giornaliero dei furgoni in quanto non  vengono rispettate le norme che tutelano la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini poiché ciò avviene sul marciapiede antistante o di fronte all'Ufficio Postale e  per il locale adibito al ricovero dei motomezzi aziendali utilizzati dai portalettere non conforme le norme previste per sicurezza, areazione e agibilità, sia  per Centro Primario di Distribuzione di San Severo per mancato rispetto degli spazi a tutela della sicurezza per la lavorazione e climatizzazione in cui operano i portalettere per la preparazione della gita quotidiana, per la disattenzione totale delle norme sulla sicurezza per la rampa di accesso al locale utilizzato a rimessaggio dei motomezzi unitamente ad una situazione igienica e ambientale deficitaria anche all'interno degli spogliatoi di cui ormai i lavoratori non possono più usufruirne.

I RR.LL.SS. unitamente alla Segreteria Provinciale SLC-CGIL di Foggia continueranno la loro azione, con tutti gli strumenti legislativi, democratici e costituzionali previsti, affinché sia  rispettata la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori e delle norme che regolano la sicurezza sul posto di lavoro."

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento