Economia

Guida Michelin: la Capitanata senza stelle, ma è la più quotata in Puglia per i locali Bib Gourmand

Tra gli undici locali stellati della regione nessuno appartiene alla provincia di Foggia. La Capitanata brilla nella graduatoria dei locali Bib Gourmand (con menu completo a meno di 35 euro), con ben cinque ristoranti

È giunta alla 65esima edizione la Guida Michelin Italia, presentata oggi al Teatro Municipale di Piacenza. In totale sono 374 i ristoranti stellati presenti nella guida, con la Lombardia in cima alla classifica tra le regioni con più stelle (62 ristoranti di cui 6 novità), seguita da Piemonte (46 ristoranti e 4 novità) e dalla Campania (44 ristoranti). 

Nella classifica delle province, invece, è Napoli a comandare, seguita da Roma e Milano. C'è anche la Puglia, con almeno un ristorante stellato per provincia (due per quella di Bari, quattro per Brindisi, tre per la Bat, una per Lecce e una per Taranto), eccezion fatta per la Capitanata. 

Guida Michelin 2020_ l'elenco dei ristoranti

La provincia di Foggia compare invece nell'elenco dei locali Bib Gourmand, ovvero quei ristoranti che offrono una piacevole esperienza gastronomica con menu completo a meno di 32 euro (35 nelle città capoluogo e nelle località turistiche). 

Anche in questa classifica le regioni del nord sono le più rappresentate. In Puglia sono 16, e stavolta è proprio la provincia di Foggia quella maggiormente rappresentata con i ristoranti "Medioevo" di Monte Sant'Angelo, "La Fossa del Grano" di San Severo, "Al Dragone" e "Il Capriccio" di Vieste e la novità "Le antiche sere" di Lesina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida Michelin: la Capitanata senza stelle, ma è la più quotata in Puglia per i locali Bib Gourmand

FoggiaToday è in caricamento