menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conte a Foggia lascia fuori i sindacati, Cgil Cisl e Uil pronti alla protesta: "Segnale preoccupante, il dialogo si è interrotto"

Dopo i sindaci esclusi dalla convocazione oggi in Prefettura sul Contratto istituzionale di sviluppo della Capitanata, tornano a protestare le sigle sindacali: "A sbarrare la strada al confronto è il premier del popolo"

A poco più di un'ora dal vertice in Prefettura, a Foggia, col premier Giuseppe Conte (ed il Ministro per il Sud Barbara Lezzi) per il Contratto di Sviluppo della Capitanata, i sindacati tornano a esprimere malessere per il mancato coinvolgimento delle organizzazioni dei lavoratori al tavolo. “Ci rammarica constatare che il percorso di dialogo istituzionale avviatosi ad agosto 2018 si è interrotto. Evidentemente non per nostra volontà. Spiace che a sbarrare la porta a qualsiasi ipotesi di confronto sia chi si definisce difensore civico dei cittadini e premier del popolo: Giuseppe Conte”. Questo il giudizio di Maurizio Carmeno, Carla Costantino, Gianni Ricci, segretari generali CGIL, CISL e UIL Foggia.


“Purtroppo ci pare evidente la volontà di estromettere chi, come CGIL, CISL e UIL Foggia, si è maggiormente speso sui temi della Legalità, dello sviluppo, delle infrastrutture e dell’occupazione in questi anni. Da Conte e dai vicepremier Salvini e Di Maio, attendiamo ancora riscontri in merito alle proposte per contrastare il caporalato presentate da CGIL, CISL e UIL tra agosto e settembre”, affermano Carmeno, Costantino e Ricci.


“Se alla ricerca di un confronto istituzionale, il Governo risponde col silenzio e con la scarsa attenzione, è un segnale preoccupante che terremo nella dovuta considerazione e rispetto al quale ci comporteremo di conseguenza valutando e mettendo in campo tutte le azioni possibili nell’interesse di tanti e tanti cittadini di Capitanata che si riconoscono nei sindacati” concludono i segretari generali di CGIL, CISL e UIL Foggia.

A protestare non sono solo le sigle sindacali ma anche i sindaci esclusi dalla convocazione

In Evidenza
Attualità

Il "Fiasco" della campagna vaccinale, il caso Puglia nell'analisi del Financial Times: "Il 98% degli ultrasettantenni ancora senza dose"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento