Domenica, 24 Ottobre 2021
Economia

Il foggiano Giorgio Mercuri è il nuovo presidente di Fedagri-Confcooperative

È la prima volta che la presidenza viene assunta da un imprenditore proveniente dal Meridione. Succede a Maurizio Gardini, che da gennaio è alla guida della Confcooperative

Cambio di presidenza in Fedagri-Confcooperative, la principale organizzazione di rappresentanza delle cooperative agroalimentari. Giorgio Mercuri, 49 anni, attuale vice presidente della federazione, è stato nominato oggi nuovo Presidente Fedagri dal Consiglio Nazionale riunitosi oggi a Roma. Subentra a Maurizio Gardini, che ha guidato la federazione agricola dall’ottobre 2009 e che oggi si è dimesso dall’incarico poiché ha assunto dallo scorso 31 gennaio la carica di presidente di Confcooperative.

È la prima volta che la presidenza della Fedagri viene assunta da un imprenditore proveniente dal Meridione. “È un segno di attenzione – ha spiegato Gardini – verso un sistema cooperativo spesso marginalizzato e che invece presenta significativi margini di crescita. Una nomina che testimonia la nostra volontà di attuare politiche di rilancio di vaste aree del mezzogiorno d’Italia per le quali la cooperazione può rappresentare una opportunità importante per far recuperare margini di redditività alle aziende agricole”.

Giorgio Mercuri, foggiano, sposato con due figlie, è presidente di Confcooperative Foggia. È titolare e presidente, dalla sua costituzione nel 1982, della cooperativa Giardinetto, una delle più importanti e dinamiche cooperative pugliesi, che associa 150 produttori ortofrutticoli nel foggiano. “Sono davvero onorato – ha dichiarato Mercuri – Agirò in linea di continuità con chi mi ha preceduto, continuando a perseguire quegli obiettivi che da anni sono al centro dell’azione sindacale di Fedagri quali l’aggregazione, l’internazionalizzazione e la sburocratizzazione”.

La federazione agricola da oggi ha anche un nuovo direttore, dal momento che Fabiola Di Loreto, che ha guidato la Fedagri per più di 15 anni, ha assunto l’incarico di vice direttore centrale della Confcooperative, assumendo la responsabilità del Dipartimento Organizzativo. Il testimone passa a Pier Luigi Romiti, già in forza alla Fedagri dal 2009, in una logica di una premialità interna che ha contraddistinto i nuovi assetti organizzativi di Confcooperative. Romiti, 38 anni, marchigiano, ha seguito negli ultimi anni per Fedagri il negoziato sulla riforma della Pac.

“Elezione che darà più impulso al sistema cooperativistico in provincia di Foggia e più forza alla Capitanata e alla Puglia”. Così Carlo Simone e Franco Granata, presidente e direttore della Confesecenti Foggia, commentano l'elezione di Franco Mercuri a presidente nazionale della Fedagri Cooperative, la più importante associazione del mondo agricolo cooperativistico che raggruppa circa 440mila produttori con un fatturato complessivo che supera i 26miliardi di euro all'anno. Un risultato di prestigio per Mercuri, che è anche presidente di Confcooperative Foggia, con cui raccoglie i frutti del lavoro svolto durante il suo mandato, impegno ora apprezzato anche a livello nazionale. “Siamo convinti - concludono Simone e Granata - che Mercuri, a cui va la nostra stma, saprà ben rappresentare le esigenze di un settore come quello agricolo che, al pari del commercio e della PMI, sta soffrendo in modo particolare questo periodo di recessione”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il foggiano Giorgio Mercuri è il nuovo presidente di Fedagri-Confcooperative

FoggiaToday è in caricamento