rotate-mobile
Economia

Gino Lisa, Landella: “All’Uni Fg uno studio analitico che attesti strategicità dello scalo”

Al centro del vertice che si è tenuto a Bari tra Landella, Acierno e Giannini, gli adempimenti necessari al fine del riconoscimento dello status di “aeroporto di interesse nazionale”

Sul Gino Lisa, Franco Landella commenta l’esito del vertice che si è svolto questa mattina a Bari con l’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini, e l’Amministratore Unico della società Aeroporti di Puglia, Giuseppe Acierno. Assenti all’incontro, perché impegnati in altre importanti attività di carattere istituzionale, il presidente della Camera di Commercio, Fabio Porreca, e l’assessore regionale al Bilancio, Leonardo Di Gioia, che hanno comunque avuto modo di partecipare telefonicamente alla riunione. “La piena operatività dell’aeroporto “Gino Lisa” è una priorità sulla quale si riscontrano il sostegno e l’impegno di tutto il sistema istituzionale pugliese. Le azioni che sono state messe in campo in questi mesi e la crescente attenzione costruita attorno a questo tema hanno creato le condizioni per una virtuosa collaborazione che ci permette, oggi, di affrontare i passaggi che abbiamo di fronte all’insegna di una positiva unità ed una reale condivisione di obiettivi”.

Spiega il sindaco di Foggia: “Si è trattato di un incontro importante ed utile sul piano operativo, che ci ha permesso di ragionare compiutamente delle recenti tappe della vicenda che riguarda il futuro dell’aeroporto “Gino Lisa” e anche delle azioni che dovranno essere attivate nelle prossime settimane. Da questo punto di vista, al netto delle interlocuzioni che anche in maniera aspra hanno caratterizzato negli ultimi tempi la discussione sul punto, è stato particolarmente rilevante riscontrare una sintonia di vedute con l’Acierno, che ha chiarito come Aeroporti di Puglia consideri lo scalo della provincia di Foggia un fondamentale tassello del sistema aeroportuale regionale, confermando la volontà della società di rendere sempre più proficua un’attività di volo che, giova ricordarlo, già esiste”.

Il sindaco Landella, l’assessore Giannini e l’Amministratore Unico Acierno hanno discusso in particolare degli adempimenti necessari al fine del riconoscimento dello status di “aeroporto di interesse nazionale” per il “Gino Lisa”, così come stabilito dal Piano nazionale degli Aeroporti che prevede nell’arco di un anno la presentazione di un Piano Industriale per l’aeroporto e la dimostrazione della sua sostenibilità economica e finanziaria e/o l’assolvimento della cosiddetta funzione di “continuità territoriale”. Passaggi che la società Aeroporti di Puglia si è impegnata ad esperire in una logica di costante confronto con gli attori istituzionali ed economici del territorio di Capitanata.

Il primo cittadino ha sottolineato che “accanto all’attività che metterà in campo AdP, anche il territorio della provincia di Foggia credo debba fare la sua parte, attraverso un lavoro scientifico con il quale evidenziare la funzione strategica che una migliore funzionalità dello scalo aeroportuale può esercitare nelle dinamiche di sviluppo della Capitanata, non solo per quel che riguarda i flussi di traffico “outgoing” ma soprattutto in relazione al cosiddetto turismo “incoming”, che può rappresentare un’opportunità ed una sfida fondamentali. In quest’ottica, è decisivo l’apporto che ciascuna componente istituzionale, associativa ed imprenditoriale potrà e dovrà fornire per il raggiungimento di questo obiettivo”.

E a concluso: “Proprio a questo proposito nelle prossime settimane provvederò ad incontrare tutti i sindaci della provincia e i rappresentanti delle categorie imprenditoriali, per valutare insieme l’opportunità e la possibilità di affidare all’Università degli Studi di Foggia, anche in ragione della qualità e della preparazione dei suoi ricercatori, il compito di produrre uno studio analitico che attesti la strategicità della funzione del nostro scalo. Uno studio che andrà ad affiancare quello già commissionato all’Università Bocconi di Milano dalla Camera di Commercio, grazie all’impegno del presidente Fabio Porreca, ed il business plan che sarà redatto da Aeroporti di Puglia, così da rafforzare ulteriormente le istanze avanzate a sostegno della piena operatività dell’aeroporto della Capitanata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gino Lisa, Landella: “All’Uni Fg uno studio analitico che attesti strategicità dello scalo”

FoggiaToday è in caricamento