Martedì, 19 Ottobre 2021
Economia

GEMA, tributi: “Offerta nostra meno esosa del competitor”

Il presidente Lanfranco Tavasci resta fiducioso che concluso l'iter amministrativo, vengano riconosciuti alla Gema i legittimi diritti

Attraverso un comunicato stampa la Gema SpA ha precisato di non esser momentaneamente risultata vincitrice della gara d’appalto relativa al servizio di accertamento e riscossione del capoluogo dauno. La gara è stata vinta dall'Aipa, l'agenzia italiana per le pubbliche amministrazioni. L'azienda milanese ha superato in trasferta la Gema per 2 punti, 85 a 83. Avrebbero inciso le maggiori garanzie tecniche rispetto a un'offerta  più vantaggiosa presentata con un ribasso al 60%.  E' stato un bando dal percorso tortuoso, oggetto di continui chiarimenti, scarsa partecipazione, ricorsi al Tar e alla Magistratura.

"Tutto questo succede nonostante la secolare esperienza nel settore nata a Foggia, ben radicata anche in provincia e nonostante l’offerta vantaggiosa proposta dalla GEMA che avrebbe portato notevoli risparmi per il Comune rispetto all’offerta esosa del competitor provvisoriamente aggiudicatario" ha dichiarato il presidente Lanfranco Tavasci.

"Restiamo fiduciosi che concluso l’iter amministrativo di gara, non esclusi i ricorsi alla Magistratura, ci siano riconosciuti i legittimi diritti scaturenti da una procedura affrontata con la solita etica ed il rispetto per le istituzioni" ha concluso Tavasci

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GEMA, tributi: “Offerta nostra meno esosa del competitor”

FoggiaToday è in caricamento