menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dall'eco museo di Torre Rivoli alla friggitoria di comunità: il Gal Daunofantino investe 800mila euro per i comuni dell'area

La cifra interamente a fondo perduto sarà investita per migliorare la vivibilità, l’attrattività e la fruizione del territorio. È il gettito derivante dall'approvazione delle graduatorie definitive di tre bandi Psr Puglia 14-20 del Gal DaunOfantino a favore delle Amministrazione comunali

800 mila euro (a fondo perduto al 100%) ai Comuni dell'area per migliorare la vivibilità, l’attrattività e la fruizione del territorio. È il gettito derivante dall'approvazione delle graduatorie definitive di tre bandi Psr Puglia 14-20 del Gal DaunOfantino a favore delle Amministrazione comunali, che fa seguito ai 2,5 milioni di euro concessi a 46 nuove imprese innovative per dare impulso allo sviluppo, all'economia e all'occupazione locale in un momento di forte difficoltà, maggiormente accentuate dagli effetti della pandemia. Nello specifico saranno realizzati l'Ecomuseo dell'acqua di Torre Rivoli a Zapponeta, la Friggitoria di comunità a Zapponeta, la nuova biblioteca multifunzionale a Margherita di Savoia, adeguamento e riqualificazione dell’impianto sportivo “Saverio de Martino” a Zapponeta.

“Un risultato importante frutto della strategia integrata del plurifondo (Feasr e Feamp) messa in campo dal Piano di Azione Locale del nostro Gal, capace di integrare lo sviluppo rurale con quello costiero, in un'area, quella daunofantina, tra le più estese e variegate a livello regionale e nazionale su entrambi i fronti con realtà produttive storiche e di riferimento – spiega il Presidente Michele d'Errico – . Come agenzia di sviluppo, nonostante i ritardi e le difficoltà terze di questa programmazione, stiamo portando a casa, grazie all'instancabile lavoro della nostra struttura tecnica coordinata dal Direttore Nicola Maria Trombetta, i primi importanti risultati a cittadini ed imprenditori in un momento molto critico per la tenuta economica e sociale, in cui le risorse nelle casse dei Comuni, purtroppo, sono risicatissime ed a volte insufficienti per nuovi, necessari ed innovativi investimenti, come ad esempio, la friggitoria di comunità di Zapponeta, unica nel suo genere in tutt'Italia. Un progetto, di cui andiamo molto orgogliosi, possibile grazie alle linee guida strategiche del Piano di Azione Locale – aggiunge il Presidente d’Errico - ; in particolar modo il bando Feamp 3.2, ben interpretato dalla proposta del Comune di Zapponeta, risponde alle aspettative dei consumatori in materia di qualità dei prodotti, oltre che all’interesse verso i temi della sicurezza e della qualità alimentare, oltre che alla esigenza di garantire una certa tracciabilità dell’origine dei prodotti quale elemento per valutare la qualità dei prodotti stessi. Pertanto, con questo intervento il Gal intende offrire al turista/consumatore un rinnovato rapporto produttore/consumatore, funzionale alla caratterizzazione della destinazione turistica. Un intervento che permette al pescatore di ridurre il fenomeno della concentrazione della domanda di prodotto ittico generata dal rapporto pescatore/commerciante grossista, permettendo di contro una maggiore valorizzazione del prodotto locale e aumentando la redditività del pescatore e il risparmio del turista/consumatore oltre che un aumento del tasso di occupazione femminile/giovanile poiché tradizionalmente l’attività di vendita diretta è svolta dalle mogli/figli dei pescatori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento