Dalla Regione altri 460mila euro alla Asl di Foggia: così più infermieri e collaboratori sul territorio

Pubblicato l’accordo regionale per l’assunzione di personale e sostegno alle forme associative complesse

Immagine d'archivio

Il 10 febbraio è stato pubblicato l’Accordo Regionale sottoscritto il 19 ottobre 2016 con il quale si costituiva il Fondo regionale per le forme associative complesse finalizzato a sostenere lo sviluppo e l’associazionismo medico nonché l’assunzione del personale di studio e infermieristico. Il fondo è costituito con le risorse previste dall’accordo regionale 2007 nonché da ulteriori 3 milioni di euro individuati dalla Regione, assegnate alle ASL e così ripartite: 917.857,43 a Bari, 587.137,13 a Lecce, 462.101,30 a Foggia, 429.325,88 a Taranto, 292.131,37 a Brindisi e 286.397,87 alla BAT.

L’accordo, inoltre, semplifica le modalità di assegnazione dei fondi sia per la costituzione delle forme associative complesse (Super Rete e Super Gruppo) sia per l’attribuzione delle indennità per l’assunzione da parte dei medici del personale di studio e infermieristico. Con le somme stanziate dalla Regione i medici di famiglia pugliesi potranno ad esempio assumere altri 200 infermieri oppure 500 collaboratori di studio oppure costituire 50 Super Gruppi oppure 90 Super Reti.

“L’accordo sottoscritto con la Regione Puglia segna un ulteriore passo in avanti verso la strutturazione della Medicina Generale che vede i medici operare oramai quasi esclusivamente in forma associata insieme con infermieri e collaboratori di studio”, ha affermato il dott. Filippo Anelli, Segretario Regionale della FIMMG Puglia.

“Questo accordo pone la Puglia tra le regioni più avanzate in Italia nelle cure primarie potendo disporre attualmente di circa 800 infermieri e 2.200 collaboratori di studio a cui si aggiungerà il personale assunto con le risorse di questo accordo. Siamo pronti, con questa rete, ad accettare la sfida e la presa in carico delle malattie croniche potendo assicurare nei nostri ambulatori prestazioni specialistiche e assistenza secondo un modello in grado di realizzare la medicina di prossimità. Un obiettivo che può essere raggiunto grazie alle politiche di sostegno e di sviluppo delle cure territoriali messe in atto dalla Giunta del presidente, Michele Emiliano, e rese possibili grazie all’impegno dei Direttori Giancarlo Ruscitti e Giovanni Gorgoni ”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento