Economia

Costruzioni, il rilancio passa dai fondi comunitari 2014 -2020 destinati alla Formazione

Se ne parlerà al convegno del Formedil Puglia con esperti di programmazione comunitaria e rappresentanti delle istituzioni, delle imprese e dei sindacati. Presente anche il vicepresidente del Parlamento europeo Pittella.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Condividere con la Regione Puglia le istanze del settore delle costruzioni in tema di formazione professionale e riqualificazione delle risorse umane in vista della programmazione regionale dei fondi comunitari 2014 - 2020. Questi ultimi infatti destineranno più di 22 miliardi di fondi strutturali a investimenti nelle regioni meno sviluppate del Sud Italia, di cui oltre 5 alla Puglia.

È questo l'obiettivo dell'evento 'FORMAZIONE, INNOVAZIONE E COMPETITIVITÀ. L'edilizia sostenibile e il risparmio energetico al centro della programmazione 2014 - 2020 in Puglia', promosso dal Formedil Puglia, l'ente che coordina le scuole edili regionali, che si terrà domani nella sala convegni del Formedil Foggia, dalle 9 alle 13 quando, a chiudere i lavori, interverrà il vicepresidente del Parlamento europeo Gianni Pittella.

L'iniziativa - alla quale prenderanno parte esperti di programmazione comunitaria, oltre che rappresentanti delle istituzioni europee, nazionali e regionali, del mondo dell'impresa e del sindacato - mira a definire strategie e progetti necessari a gettare le basi per il rilancio del settore delle costruzioni in Puglia, in particolare in quello dell'edilizia sostenibile, grazie a un efficiente impiego di adeguate risorse comunitarie da impiegare nel settore della formazione professionale e della riqualificazione delle risorse umane.

«La nuova programmazione dei fondi comunitari - spiega Massimiliano Dell'Anna - rappresenta una grande risorsa per far ripartire l'economia regionale e, come rappresentanti del settore della formazione professionale in edilizia, auspichiamo delle misure specifiche. Siamo infatti certi che, solo investendo in questo settore, che rappresenta il 10% del PIL pugliese, l'intera economia regionale riceverà il giusto slancio per ripartire Chiederemo pertanto alle istituzioni risorse certe per la formazione professionale erogabile dalle scuole edili provinciali, gli unici enti accreditati dal Ministero del Lavoro per questa attività».

Dopo la prima parte, dedicata ai saluti istituzionali e all' illustrazione delle proposte del Formedil Puglia, seguirà la tavola rotonda 'STRATEGIE DI OGGI PER L'EDILIZIA DEL DOMANI. Condizioni, progetti e risorse: la parola ai protagonisti', nella quale rappresentanti delle istituzioni, delle imprese e del sindacato si confronteranno su come la programmazione europea dei prossimi anni possa contribuire al rilancio del settore delle costruzioni.

Ricco il parterre dei relatori; all'iniziativa, infatti, prenderanno parte Gianni Mongelli, sindaco di Foggia, Giovanni Rotice, presidente del Formedil Foggia, Massimiliano Dell'Anna e Giovanni Librando,, rispettivamente presidente e vicepresidente del Formedil Puglia, Giuseppe Mormandi, esperto di Programmazione Comunitaria, Nicola Delle Donne, presidente Ance Puglia, Domenico Pesenti e Silvano Penna, rispettivamente segretario generale Filca e regionale Fillea, Angela Barbanente e Alba Sasso, rispettivamente vice presidente e assessore alla Formazione professionale, della Regione Puglia e gli onorevoli Michele Bordo, presidente della XIV commissione Politiche dell'Unione Europea, Salvatore Matarrese, componente dell'VIII commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici e Raffaele Baldassarre, membro del Parlamento Europeo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costruzioni, il rilancio passa dai fondi comunitari 2014 -2020 destinati alla Formazione

FoggiaToday è in caricamento