Sabato, 12 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Foggia è uno showroom di mobili". Dai giovanissimi una lezione di senso civico sui rifiuti ingombranti. "Il servizio Amiu funziona"

I gruppi Ottavia e sFoggia hanno provato a smaltire un mobiletto e hanno promosso l'azienda dell'igiene urbana. I ragazzi suggeriscono di programmare attività di sensibilizzazione a partire dalle scuole ed elevare sanzioni

"Negli ultimi tempi la nostra città sembra uno showroom a cielo aperto di un qualsiasi negozio di mobili o elettrodomestici". I giovanissimi dei gruppi informali Ottavia e sFoggia si sono interrogati sulla presenza di mobili, sedie, divani, lavatrici e altri elettrodomestici abbandonati in strada nelle vicinanze dei cassonetti e hanno cercato di stimolare il senso civico dei foggiani.

"Abbiamo provato il servizio Amiu e ha funzionato". In un video di poco più di 7 minuti dimostrano come sbarazzarsi di un mobiletto. Dopo tre tentativi, sono riusciti a mettersi in contatto con la sede operativa di Foggia. La segnalazione è stata presa in carico a ridosso del Natale e, passati sei giorni (compresi i festivi), il 29 dicembre i ragazzi hanno ricevuto la telefonata con le indicazioni per depositare l'ingombrante nella tarda serata accanto ai cassonetti. Il giorno dopo non c'era più. Hanno, così, verificato personalmente la qualità del servizio erogato. 

"L'Amiu ha risposto alla nostra richiesta in modo preciso e coerente", si legge nel video. I ragazzi hanno, dunque, promosso il servizio dell'azienda dell'igiene urbana che negli ultimi tempi collezionava soprattutto bocciature dai cittadini che segnalano sporcizia e degrado, specie in alcune aree periferiche o semplicemente decentrate. "Alla fine il servizio è avvenuto in modo pressoché ottimale, dato anche il periodo natalizio, con il rispetto dei tempi programmati e della celerità logistica".

Gli ingombranti possono essere smaltiti portandoli nella sede Amiu di Corso del Mezzogiorno dalle 8 alle 11.30, tutti i giorni, oppure inoltrando una segnalazione per concordare il ritiro.

Alla luce del dibattito in città influenzato anche dalle condizioni di incertezza sul futuro del servizio caratterizzato dai continui affidamenti in regime di proroga, Ottavia e sFoggia hanno provato a vederci chiaro sulle cause di sporcizia e degrado in alcune zone della città. E per quanto, a loro avviso, servano più lavoratori e mezzi, sono certi che le eventuali carenze nella gestione dei rifiuti - considerate comunque ingiuficate "data la mole di tributi imposta ai cittadini" - potrebbero essere colmate da un maggiore senso civico, "basterebbe il rispetto minimo delle regole".

Così indicano le tre direttrici da seguire: in primis, la risoluzione in tempi rapidi e certi della questione Amiu da un punto di vista amministrativo; programmare attività di educazione civica e sensibilizzazione sul tema della pulizia cittadina nelle scuole, soprattutto tra gli alunni più piccoli; disporre un piano di controlli e inasprire le sanzioni per i cittadini indisciplinati. 

I ragazzi di Ottavia già un anno fa promuovevano le multe morali: "La sensibilizzazione e la dura condanna di alcuni fenomeni restano il leitmotiv più adatto per la gestione di una città come la nostra, date anche le condizioni finanziarie in cui si trova". Dagli adolescenti arriva una lezione di civiltà "Bastano pochi semplici gesti - commentano i ragazzi di sFoggia - dettati da un senso comune di appartenenza”.

Si parla di

Video popolari

"Foggia è uno showroom di mobili". Dai giovanissimi una lezione di senso civico sui rifiuti ingombranti. "Il servizio Amiu funziona"

FoggiaToday è in caricamento