rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Economia

A Foggia riaprono parchi giochi e bagni pubblici

Una ditta della Bat si aggiudica il servizio per i prossimi tre mesi, in attesa della gara, e a giorni potrà ripartire

È stato affidato il servizio di pulizia dei bagni pubblici e apertura e chiusura dei parchi giochi a Foggia. Chiusi dal 6 aprile, quando il Consorzio Libero ha riconsegnato le chiavi dopo la revoca dell’appalto, riapriranno nei primi giorni della prossima settimana. Per tre mesi, ad occuparsene sarà ‘Sos Autospurgo servizi ecologici’ di San Ferdinando di Puglia, che ha presentato un’offerta considerata congrua per un importo di 28.497 euro oltre Iva.

Il responsabile del procedimento, ora Luigi Russo, funzionario dell’Ufficio Gabinetto, in sostituzione di Michele Manca, prossimo alla quiescenza, attraverso la piattaforma telematica Traspare ha inviato la richiesta di offerta a due operatori economici iscritti all’albo fornitori dell’ente per procedere all’affidamento diretto.

La durata del contratto rappresenta il tempo stimato per la redazione degli atti di gara e per l’espletamento della procedura di evidenza pubblica che affiderà per due anni la pulizia dei bagni pubblici comunali e contestuale apertura e chiusura dei parchi giochi. Il Servizio Economato sta provvedendo alla redazione del capitolato. I servizi sono stati accorpati in un unico appalto per una questione di economicità e perché i parchi giochi sono adiacenti ai bagni.

L’apertura e chiusura a intermittenza dei bagni pubblici è stata determinata prima dalla risoluzione dei contratti con la cooperativa sociale Foggia Service, raggiunta il 9 dicembre da un'interdittiva antimafia, e poi da una comunicazione della Prefettura che ha determinato la revoca dell’affidamento al Consorzio Libero, in quanto alla data della stipula del contratto, secondo le verifiche dell’Ufficio Territoriale del Governo, la cooperativa Foggia Service risultava ancora tra i suoi soci. Il Consorzio in questione aveva chiesto la revoca dell’annullamento dell’affidamento, dimostrando che la società era già stata esclusa e il disguido era riconducibile alla sola comunicazione alla Camera di Commercio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Foggia riaprono parchi giochi e bagni pubblici

FoggiaToday è in caricamento