rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Economia

A Foggia due nuovi parcheggi interrati: uno in Piazza Italia, l'altro in vico Saraceno

Dal ministero arrivano i finanziamenti per i progetti di fattibilità. Le risorse del Fondo Progettazione Opere Prioritarie ammontano a oltre un milione di euro e saranno destinate a quattro ipotesi di intervento

A Foggia potrebbero essere realizzati due nuovi parcheggi interrati, nella centralissima piazza Italia e in vico Saraceno, tra via Fuiani e via Arpi, nella piazza antistante l'assessorato alle Politiche Sociali.

Le due opere di pubblica utilità sono in uno stato più che embrionale, perché non è stata ancora valutata la fattibilità tecnica ed economica dei due interventi. A questo scopo, sarà destinata una parte delle risorse rivenienti dal Fondo Progettazione Opere Prioritarie.

La candidatura presentata dal Comune di Foggia è risultata ammissibile. La proposta di ammissione al finanziamento statale era stata approvata lo scorso 7 ottobre dalla commissione straordinaria con i poteri della Giunta. Avendo già affidato l'incarico per l'aggiornamento del Pums, il Piano urbano della mobilità sostenibile, e per la redazione dei Piani strategici triennali correlati, il Comune, come da disposizioni ministeriali, ha optato per candidare la redazione dei progetti di fattibilità tecnico-economica di quattro interventi: accessibilità urbana della nuova stazione 'Foggia Av' (realizzazione delle connessioni stradali alla viabilità urbana ed extraurbana e realizzazione del corridoio multimodale mediante sistemi di mobilità sostenibile); realizzazione di un parcheggio interrato presso piazzale Italia e di un parcheggio interrato presso vico Saraceno (in entrambi i casi è previsto il ripristino della piazza e dell'area a verde sovrastante); riqualificazione e potenziamento delle aree e dei percorsi pedonali nel centro urbano. Responsabile unico del procedimento è l’ingegnere Francesco Paolo Affatato, dirigente del Servizio Pianificazione.

Il 'Fondo per la progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese, nonché per la project review delle infrastrutture già finanziate' è stato istituito nel 2016, previsto dal Codice dei contratti pubblici. Di volta in volta, il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili definisce tramite propri decreti le modalità di ammissione al finanziamento e l'assegnazione delle risorse.

Secondo le direttive ministeriali, nel caso in cui i Comuni abbiano già affidato l'incarico per la redazione dei Pums e dei piani connessi, per la cui predisposizione vengono prioritariamente erogati i finanziamenti, le risorse possono essere impiegate per i progetti di fattibilità riferiti a opere contenute in quegli strumenti di pianificazione o, comunque, di prioritario interesse nazionale, "in coerenza con la nuova politica di pianificazione infrastrutturale e con priorità per i fabbisogni infrastrutturali individuati negli allegati infrastrutture dei Documenti di Economia e Finanza (Def) e in attuazione del Pnrr per i progetti attinenti la mobilità e i trasporti".

Al Comune di Foggia spettano 1.074.291,10 euro. Si tratta delle risorse stanziate per gli anni dal 2021 al 2023 e dei residui del biennio 2019-2020. Secondo quanto riportato nell'aggiornamento al Programma biennale Aquisti di beni e Servizi 2021-2022, approvato il 30 novembre scorso dalla commissione straordinaria con i poteri del Consiglio comunale, al progetto di fattibilità relativo alla viabilità e ai collegamenti per la seconda stazione - che stando alle ultime informazioni dovrebbe diventare realtà entro il 2024 - è destinata la somma più cospicua, pari a 626.828,03 euro; ai parcheggi interrati di piazza Italia e vico Saraceno sono destinati rispettivamente 283.679,63 euro e 122.429,75 euro, mentre per le aree pedonali in centro sono previsti 41.334,13 euro.

I due garage, oltre a rappresentare una soluzione al problema della sosta nel centro cittadino, insisterebbero l'uno nel perimetro della futura Cittadella universitaria, accanto al Dipartimento di Giurisprudenza e alla Caserma Miale prossima all'acquisizione, e l'altro nelle vicinanze del Distum, il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Foggia, a tutto vantaggio dell'utenza, di studenti, docenti e personale.

Il dipartimento per le Opere Pubbliche della direzione generale per l’Edilizia Statale del ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili ha comunicato l’ammissibilità della proposta lo scorso 10 novembre.

Gli interventi vengono definiti, negli atti prodotti da Palazzo di Città, "coerenti con la pianificazione comunale" e, a tal proposito, vengono citati alcuni principi e obiettivi sanciti all'interno del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, tra cui l'estensione del sistema delle aree e dei percorsi pedonali, la riorganizzazione del sistema della sosta con parcheggi di interscambio e la "realizzazione di parcheggi in struttura operativo-pertinenziali solo nei casi in cui essi si dimostrino coerenti con le strategie generali del Pums".

A settembre è stato sottoscritto il contratto con la società che si è aggiudicata la gara, la Sisplan Srl di Bologna, per l'affidamento dei servizi tecnici relativi all'aggiornamento del Piano urbano della mobilità sostenibile (P.U.M.S.) approvato dal Consiglio comunale nel 2018, alla redazione del piano comunale della mobilità ciclabile e del piano urbano del traffico con relativi piani della sosta, del trasporto pubblico urbano e della logistica sostenibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Foggia due nuovi parcheggi interrati: uno in Piazza Italia, l'altro in vico Saraceno

FoggiaToday è in caricamento