Il mercato del Venerdì potrebbe tornare in viale Ofanto. Amorese conferma: "Stiamo facendo tutte le verifiche"

Dopo l'incontro con le associazioni di categoria, i Comune di Foggia dice sì al ritorno dello storico mercato in zona centrale. "Numero ambulanti è calato, operazione forse sostenibile". Tempo tre settimane per saperne di più

“Abbiamo dato mandato ai nostri tecnici di verificare le possibilità di trasferimento dell’area mercatale da via Miranda a zone più centrali, che sono certamente più accessibili e con un maggiore appeal commerciale.  Stiamo lavorando in questo senso. Tempo tre settimane e saremo in grado di dire se lo ricollocazione è fattibile”. Così l’assessore alle Attività Economiche del Comune di Foggia, Claudio Amorese, che lunedì scorso ha incontrato le associazioni di categoria. Tema di discussione la possibilità che lo storico mercato del Venerdì da Via Miranda, zona Ipercoop, dove è stato spostato nel 2008 (tra le polemiche e la contrarietà delle associazioni di categoria), torni in “città”, preferibilmente su viale Ofanto, nei pressi dello stadio Zaccheria, sua location originaria. Dal Comune di Foggia vi è ampia apertura e disponibilità, a quanto pare, tanto più che il numero degli ambulanti sarebbe calato di molto, quasi dimezzato. Colpa del trasferimento in zona periferica, dicono, ma risultato anche di una minuziosa attività di controllo che l’assessorato sta portando avanti rispetto ai “paganti” e agli “abusivi”. “In anni precedenti ai nostri – evidenzia Amorese- sono maturate situazioni di morosità e poca trasparenza rispetto ai posteggi che andavano sanate. Un’attività che abbiamo portato a completamento, con l’estromissione degli abusivi”. Ergo, il numero è sceso: dai 600 circa originari ai 300 attuali. Numeri che renderebbero l’operazione più sostenibile, secondo l’assessore. Ma l’ultima parola spetta a tecnici ed ingegneri attivati dall’ente per verificare le compatibilità sia rispetto al codice del commercio che ai piani di sicurezza obbligatori per legge. “Se ci daranno assenso, sottoporremo il tutto al consiglio comunale”.

Sul tema interviene anche la Lega con il consigliere e delegato di partito al Commercio, Paolo La Torre. “Desidero esprimere condivisione per le questioni poste dalla Confcommercio rispetto alle difficoltà che attanagliano gli operatori dell’area mercatale di via Miranda – dichiara La Torre-. I problemi logistici che interessano la zona, sia dal punto di vista degli ambulanti che vi sono insediati sia per i cittadini, meritano attenzione ed ascolto. Quello del ‘Venerdì’ è uno dei più importanti mercati settimanali dell’intera Puglia, oltre a rappresentare per la comunità di Foggia una tradizione radicata nella sua storia. Occorre dunque mettere operatori e consumatori nella condizione di usufruire di questo servizio, in sicurezza e senza il moltiplicarsi di disagi. Un dovere che è necessario esercitare nei confronti dei cittadini e degli ambulanti che operano nel pieno rispetto delle regole.

Concordo con la proposta avanzata dalla Confcommercio circa la valutazione della possibilità che il nostro storico mercato settimanale torni ad essere svolto nell’area dello stadio ‘Pino Zaccheria’, zona che storicamente ha ospitato il ‘Venerdì’. L’agitazione della categoria esige rispetto, così come è necessario fornire rapidamente una risposta alla richiesta di incontro formulata da Confcommercio all’Amministrazione comunale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Come Lega riteniamo fondata questa istanza, che però merita un processo di partecipazione largo da parte dell’intera cittadinanza” continua La Torre. “Si tratterebbe, infatti, di una decisione che non può non essere assunta assieme alla platea dei consumatori. Il nostro partito, proprio per realizzare il massimo coinvolgimento della nostra comunità, nei prossimi giorni valuterà le strategie migliori da mettere in campo al fine di aprire un confronto con la città, raccogliendo opinioni, suggerimenti ed orientamenti. Nella profonda convinzione che l’ascolto sia il primo e più importante strumento per il buongoverno di Foggia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Tragedia a Mattinata: 45enne morto per annegamento

Torna su
FoggiaToday è in caricamento