Preoccupazione per la cessione della rete ferroviaria Foggia-Manfredonia

Cgil Cisl Uil e categorie dei trasporti. “Ricordiamo che tutti hanno sempre convenuto sulla strategicità della rete ferroviaria rispetto allo sviluppo del distretto industriale e del porto Alti Fondali di Manfredonia”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Le segreterie provinciali di Cgil Cisl Uil e delle categorie dei trasporti Filt, Fit e Uilt di Capitanata esprimono preoccupazione circa i progetti di cessione delle rete ferroviaria sulla tratta Foggia- Manfredonia.

"Le scriventi sostengono e condividono il progetto di treno-tram e un piano più moderno, sostenibile e funzionale di mobilità e intermodalità, ma non possono astenersi dal sottolineare alcune criticità che il programma così come presentato in questi giorni comporta.

In primis, se è vero che l’istituzione del treno-tram andrebbe a dare una risposta alla grande domanda di traffico pendolare che insiste sulla direttrice Manfredonia-Foggia e che interessa anche i comuni garganici viciniori -ragion per cui come sindacati abbiamo giudicato dissennati i tagli ai collegamenti decisi da Trenitalia - resta in sospeso la domanda sui tempi di realizzazione del progetto.

Perché la risposta che chiediamo alle istituzioni e a Trenitalia non sia proiettata nel futuro ma risponda al diritto alla mobilità odierno dei cittadini. In questa ottica è necessario che Trenitalia ripristini le corse tagliate dal 12/12/2011 così come sta accadendo in questi giorni sulla tratta Rocchetta-Gioia del Colle e Taranto-Brindisi.

Inoltre, non comprendiamo il perché il progetto di treno-tram debba accompagnarsi alla cessione e al trasferimento del sedime ferroviario, che deve restare un bene pubblico.

Tutti, dagli enti locali alle associazioni d’impresa, hanno sempre convenuto sulla strategicità della rete ferroviaria rispetto allo sviluppo del distretto industriale e del porto Alti Fondali di Manfredonia. Chiediamo in tal senso impegni precisi in tal senso di tutti gli attori in campo, e denunciamo il silenzio di Rfi e Trenitalia rispetto alla dismissione definitiva di una rete ferroviaria che andrebbe invece potenziata e ammodernata."
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento