menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Camera di Commercio di Foggia lavora alla ripresa: contro la crisi pronta a liberare altre risorse a sostegno delle imprese

Il Consiglio dell'ente camerale ha approvato all'unanimità il bilancio preventivo 2021. Continua il processo di razionalizzazione avviato quest'anno. Entra a far parte della Giunta il direttore di Coldiretti Marino Pilati

“La pandemia ha costretto la Camera di Commercio a fare in pochi mesi quello che normalmente ci si mette anni a realizzare". Così il presidente della Camera di Commercio di Foggia, Damiano Gelsomino, ha sintetizzato l'anno che l'ente si lascia alle spalle introducendo la riunione del Consiglio che ha approvato all'unanimità il bilancio preventivo 2021. Dalla Cittadella dell'Economia fanno sapere che permetterà di liberare risorse da destinare al sostegno delle aziende del territorio per contrastare la crisi in atto, azione che passa anche dagli interventi di valorizzazione del patrimonio immobiliare di proprietà dell’ente. Il processo di razionalizzazione ed efficientamento è stato già avviato nel 2020.

“Trascinati dagli eventi è stato necessario ripensare il modo di lavorare, mettendo in atto processi di riorganizzazione e innovazione che pure come Consiglio avevamo dato mandato di realizzare nell'interesse delle imprese del territorio - ha detto Gelsomino - Tutto questo è stato fatto partendo da una situazione economica  non certo florida per l'ente. La struttura ha fatto uno sforzo notevole per garantire al meglio tutte queste molteplici attività. E di questo vorrei ringraziare pubblicamente il Segretario Generale e attraverso di lei il personale che con coraggio si è messo in discussione, lavorando con impegno e dedizione. Lo sforzo dovrà proseguire nei prossimi mesi".

Il Consiglio ha inoltre preso atto della convenzione sottoscritta con la Regione Puglia per l’attività di supporto tecnico per l'erogazione di contributi ai pubblici esercizi,  alle imprese della ristorazione ed ad altri operatori di alcuni comuni del territorio danneggiati dalla chiusura prolungata in zona rossa per l'emergenza Covid. Un coinvolgimento  rilevante – è stato evidenziato nel corso della riunione - basato sul riconoscimento della necessità di rafforzare, rinnovare e finalizzare la collaborazione, puntando ad accrescere ogni possibile sinergia, tra la Regione e le Camere di Commercio per la tutela dell’interesse generale del sistema delle imprese.

I consiglieri sono stati anche informati del premio ottenuto dalla Camera di Commercio di Foggia per i percorsi e i progetti di alternanza scuola-lavoro messi in campo in questi anni. Oltre ad un riconoscimento economico da parte di Unioncamere, il lavoro svolto sarà diffuso a livello nazionale nell’ambito del sistema camerale come esempio di best practice.

All’ordine del giorno dell’assise anche l’elezione del componente della Giunta in sostituzione del dimissionario ex presidente di Coldiretti, Giuseppe De Filippo. All’unanimità entra a far parte dell’organismo di governo dell’ente il direttore della stessa Coldiretti, Marino Pilati.

Inevitabile l'analisi degli effetti della pandemia: "La crisi sta interessando il nostro territorio in modo drammatico e tutti noi, come rappresentanti del mondo economico e produttivo, sappiamo bene quali sono i rischi che corriamo - ha detto Gelsomino - Per questo sono certo che l'unità di intenti che ha caratterizzato questo Consiglio e l'impegno della struttura tecnica proseguirà con successo anche nelle prossime settimane, creando le condizioni indispensabili per una ripresa che ci auguriamo il più veloce e consistente possibile”.

La Camera di Commercio, nelle ultime ore, ha rilanciato anche l'invito, rivolto ai cittadini, a comprare "sotto casa", stringendo un nuovo patto tra cittadini-consumatori e tessuto imprenditoriale locale che non si esaurisca con gli acquisti di Natale. I rappresentati delle categorie produttive auspicano un cambio di passo condiviso e una nuova azione di marketing territoriale che parta proprio dai cittadini di Capitanata che si fanno ambasciatori delle imprese locali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento