"Autobus 'nuovi' in fin di vita". Fast Confsal stronca l'operazione di Comune e Ataf. "Altro che svolta epocale, qui utenti di serie B"

Il sindacato smorza gli entusiasmi del primo cittadino e del presidente dell'ex municipalizzata per l'acquisto all'asta di 29 mezzi usati, presentato ieri in una conferenza stampa: "Ambientalmente insostenibile"

"La svolta epocale di Ataf? Per 29 autobus 'nuovi' in fin di vita". La segreteria provinciale Fast Confsal di Foggia stronca così l'operazione di Comune ed ex municipalizzata che si sono aggiudicati all'asta un lotto di mezzi usati dell'azienda Trentino Trasporti, "dismessi dalla prima provincia per la qualità di vita - scrive il sindacato - ed acquistati, con un costo triplo rispetto a quello base, dalla 102esima classificata".

“È un’operazione, per la vetustà dei mezzi, tecnicamente ardita e ambientalmente insostenibile, che non farà ridurre le emissioni atmosferiche di polveri sottili e, forse, nemmeno l’inquinamento del sottosuolo derivante, in caso di pioggia, dalle perdite di olio motore e gasolio che imbrattano l’asfalto del Terminal Vincenzo Russo", contestano dalla Fast Confsal di Foggia che conclude, al riguardo dei risvolti ambientali e sanitari, con un'amara constatazione: "Tanto qui ci sono utenti (cittadini, studenti, lavoratori, anziani) ed operatori d’esercizio di serie B".

C'è da dire che il responsabile della struttura tecnica Leonardo Ciuffreda ha affermato, in tutta onestà, che con la flotta di scorta, utile più che altro in caso di guasti per coprire alcune linee ed evitare interruzioni, l'azienda conta di "avere un 4-5 anni di tranquillità". Nel corso della conferenza stampa di presentazione, il Cda ha indugiato a lungo sulle caratteristiche e il grado di manutenzione dei mezzi, considerando relativo il numero di chilometri in quanto mezzi dedicati, impiegati per i collegamenti con le stazioni sciistiche, e peraltro tagliandati con maggiore frequenza. Nel 2021 arriveranno altri 17 mezzi, quelli sì nuovi, acquistati con un finanziamento di 5 milioni di euro. Ma con 250mila euro, all'Ataf è apparsa già un'impresa, presentata come un vero e proprio affare, l'immissione di altri 29 autobus in circolazione, considerato lo stato dei mezzi visionati.

Le parole del presidente Giandonato La Salandra, però, sono sembrate eccessive alla Fast Confsal che non risparmia nemmeno il sindaco Franco Landella: "Scarica ancora la genesi dei problemi sull’amministrazione precedente, cioè a sé stesso, visto che da più di sei anni non ci sono stati progressi, anzi, solo regressi come la sosta tariffata sta a testimoniare ed incarichi senza valore aggiunto per il servizio ai cittadini, per l’azienda e per i lavoratori".

Il segretario provinciale Fast Confsal Tpl di Foggia Oronzo Lorusso ricorda che tutti i finanziamenti destinati al rinnovo del parco automobilistico del trasporto pubblico locale dovrebbero essere destinati all'incremento della mobilità sostenibile, attraverso la transizione energetica a forme di alimentazione a basso impatto ambientale (elettrico, metano e idrogeno), e a migliorare il comfort, ad esempio la climatizzazione e sistemi informativi per l’utenza e maggiore security per gli operatori d’esercizio attraverso la dotazione di una paratia di protezione del posto guida, per contrastare meglio le frequenti aggressioni agli operatori d’esercizio.

“A Foggia invece accade che ci ritroviamo la demagogia utilizzata dal primo cittadino quando definisce la società Ataf  'il fiore all’occhiello dell’amministrazione' - evidenzia il Segretario Provinciale Lorusso – ciò fa emergere quanto sia lontana la politica comunale dalle necessità dei suoi concittadini, anche per un servizio essenziale erogato da questa gestione che viene da lui elogiata, anzi, arrivando quasi a canonizzare i funzionari ed il CdA di Ataf. Sarà perché al Comune è in atto una verifica politica? La realtà, cruda e nuda, è che l’Ataf Spa è 'orfana' della indispensabile figura del direttore generale". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento