Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rinascita del settore lapìdeo: ok al contratto dei lavoratori, obiettivi la 'pietra a km 0' e la sicurezza nelle cave

Dopo mesi di trattative, questa mattina è stato firmato il contratto provinciale per il settore lapìdeo.

 

Dopo una trattativa estenuante e la disdetta al 30 giugno scorso, in un momento economico peraltro molto delicato, questa mattina i sindacati di categoria e Confindustria hanno firmato il contratto provinciale per il settore lapideo, incentrato sulla distribuzione della redditivià che il settore esprime, che tutela i 1600 lavoratori di circa duecento aziende del territorio anche da un punto di vista della sicurezza.

A loro verranno riconosciuti un premio di assiduità lavorativa, un'indennità di mensa e la quattordicesima mensilità.

Da un punto di vista della sicurezza dei lavoratori delle cave - "è un comparto pericoloso" - la maggior parte delle quali si trovano nelle zona tra Apricena e Poggio Imperiale, si studieranno dei protocolli con gli enti di spesa e con la Asl di Foggia "al fine di poter soccorrere rapidamente i lavoratori vittime di infortuni sul lavoro".

All'interno del rinnovo anche il rilancio del settore attraverso l'utilizzo della pietra a chilometro zero, negli appalti pubblici, con l'obiettivo di abbattere anche i costi di trasporto. 

Entusiasmo alle stelle ad Apricena: "Abbiamo seguito in silenzio la trattativa, da spettatori istituzionali attenti alle esigenze di tutte le parti in causa, mesi di confronti e dibattiti tra lavoratori e imprese. Siamo contenti che ancora una volta si sia trovata la quadra per dare serenità e fiducia a tutto il comparto lapideo provinciale, in cui Apricena rappresenta il cuore. Qualche mese fa, prima dell'emergenza covid, abbiamo sollecitato per le vie istituzionali l'apertura del dialogo di concertazione. Oggi per Apricena e per i lavoratori del settore lapideo è una bella giornata" il commento del sindaco Antonio Potenza.

"Ringrazio a nome dell'Amministrazione Comunale tutte le parti in causa per aver raggiunto insieme questo importante risultato. Continuiamo a guardare con speranza e fiducia al futuro del settore, augurandoci che, come abbiamo fatto noi in questi anni, anche altre Istituzioni, a partire dalla Regione Puglia, facciano di più per incentivare l'utilizzo della nostra pietra sia negli appalti pubblici che nell'edilizia privata. Un ringraziamento particolare a Paolo Dell'Erba, che nella sua veste di Imprenditore, ancora una volta, ha dato il suo importante contributo per arrivare a questo accordo. Viva Apricena! Viva la Pietra di Apricena!!" conclude il primo cittadino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento