rotate-mobile
Economia

Fiera di Santa Caterina come il mercato del 'Venerdì': stesso luogo, ma si accede solo con il Green Pass

Primi avventori sorpresi dalla richiesta di mostrare la certificazione verde ai varchi d'ingresso, ma per sagre e fiere vige l'obbligo in base alle disposizioni nazionali per il contenimento della diffusione dell'epidemia da Covid19

La richiesta di mostrare il Green Pass ai varchi d’ingresso ha sorpreso i primi avventori della Fiera di Santa Caterina, in programma da oggi e fino al 25 novembre a Foggia, e qualcuno non l’ha presa bene, ma lo prevedono le disposizioni nazionali in vigore per il contenimento della diffusione dell'epidemia da Covid19.

L’accesso a sagre e fiere è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una certificazione verde Covid19 in base all’articolo 9-bis del decreto legge n. 52 del 2021.

La tradizionale fiera si svolge nell'area di via Miranda, piazzale Anna De Lauro Matera, lo stesso luogo del mercato settimanale del venerdì, e in quel caso i visitatori non sono tenuti a esibire la certificazione verde, mentre i titolari di posteggio sono obbligati a possederla. È apparsa una incongruenza, allora, la richiesta del Green Pass all'accesso nella stessa area e con la medesima configurazione, ma la commissione straordinaria si è limitata a recepire le linee guida del ministero della Salute.

Per la Fiera di Santa Caterina, è stato redatto un apposito Piano di Safety e Security affidato all'ingegnere Ciro Pio Santarcangelo. Il Piano di emergenza, sicurezza ed evacuazione consta di 11 pagine e stabilisce che la conformazione dell’area consenta una massima affluenza pari a 7657 visitatori.

L'ordinanza commissariale numero 11 del 19 novembre stabilisce indicazioni, modalità e divieti per lo svolgimento della Fiera di Santa Caterina.

Sono 154 gli operatori. L’accesso all’area fiera per concessionari, personale a servizio dell’area fieristica e visitatori tutti, è consentito ai soli possessori di certificazione verde (certificazione vaccinale o in alternativa tampone rapido o molecolare negativo, guarigione). È obbligatorio per tutti indossare la mascherina e rispettare il distanziamento sociale. Sono gli addetti alla safety a verificare il possesso della certificazione verde e l’uso corretto dei dispositivi di protezione individuale. La fiera è aperta dalle 9 alle 21 da domenica 21 novembre al 24 novembre, e giovedì 25 novembre dalle 9 alle 13.

Per tutta la durata della fiera, nel piazzale Anna De Lauro Matera e nelle aree limitrofe entro 500 metri dal perimetro, è vietato introdurre e consumare alcolici e bevande in contenitori, bottiglie, bicchieri di vetro e in lattine, anche già in proprio possesso, i commercianti possono somministrare bevande solo in bicchieri di carta o di plastica. Potranno essere introdotte nelle aree di svolgimento della fiera esclusivamente bottiglie di bibite analcoliche in plastica e prive di tappo e gli esercenti che vendono bevande in contenitori di plastica dovranno rimuovere preventivamente i tappi. È vietato introdurre e utilizzare petardi e spray urticanti. Le multe, in caso di violazioni, vanno dai 25 ai 500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera di Santa Caterina come il mercato del 'Venerdì': stesso luogo, ma si accede solo con il Green Pass

FoggiaToday è in caricamento