rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Economia

Buone notizie per i pendolari dei Monti Dauni: ripristinata la tariffa agevolata treno-bus

Accordo tra Regione e Ferrovie del Gargano, che si farà carico dei costi necessari al ripristino di un unico titolo di viaggio per gli utenti di alcuni comuni dei Monti dauni che utilizzano la modalità combinata autobus e treno

Gli abitanti dei comuni dei Monti Dauni che utilizzano autobus e treno per gli spostamenti potranno nuovamente usufruire del titolo di viaggio unico. Ad annunciarlo è l'assessora ai Trasporti e Mobilità sostenibile Anna Maurodinoia. Nella giornata di oggi, infatti, la Regione Puglia e Ferrovie del Gargano hanno raggiunto un accordo per il ripristino della tariffa agevolata, destinata ai residenti dei Monti Dauni: “Abbiamo raggiunto una nuova intesa con Ferrovie del Gargano, che si farà carico per il 2022 dei costi necessari a ripristinare un unico titolo di viaggio (biglietto di corsa semplice e/o abbonamento) per gli utenti dei Comuni di Faeto, Castelluccio Valmaggiore, Roseto Valfortore, Alberona, Biccari, Volturino, San Bartolomeo in Galdo, Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia e Pietramontecorvino che utilizzano in modalità combinata autobus e treno (con interscambio a Lucera) per i loro spostamenti", spiega la Maurodinoia.

"Questa soluzione, che rientra nell’ambito della Strategia dell’Area interna dei Monti Dauni, mira a incentivare e promuovere l’uso dei mezzi di trasporto pubblico in questa zona della Puglia, non semplice da collegare a causa delle caratteristiche del territorio, a cui la nostra amministrazione guarda con attenzione. Infatti il mantenimento della tariffa agevolata nei prossimi anni sarà finanziato dalla Regione attraverso risorse proprie. Ringrazio Ferrovie del Gargano per la disponibilità dimostrata nel riattivare una tariffa attiva sin dal 2009 e importante per la comunità dauna". 

Una buona notizia per i residenti che utilizzano i mezzi soprattutto per motivi di lavoro e studio. Circa due mesi fa, FoggiaToday evidenziò i disagi lamentati da alcuni pendolari, costretti a sottoscrivere un triplo abbonamento per utilizzare le tratte via Troia e via Lucera (quest'ultima, mediante il treno Lucera-Foggia) per raggiungere il capoluogo". 

Sulla vicenda si era anche interessato il gruppo giovanile 'Innesti-Monti Dauni', che aveva sollecitato Regione, Cotrap e Provincia, affinché si ridiscutesse sulla necessità di ripristinare il biglietto unico e istituire agevolazioni sul tariffario. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buone notizie per i pendolari dei Monti Dauni: ripristinata la tariffa agevolata treno-bus

FoggiaToday è in caricamento