rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Economia

Fase 3 e riaperture, i mercatini restano al palo: "Un intero indotto bloccato senza motivo"

L'appello di de Letteriis ai sindaci del territorio: "In sicurezza potremmo ripartire e allietare l'estate dei pugliesi"

Tra le attività che hanno riaperto i battenti non ci sono ancora i mercatini. O almeno non dappertutto. In Puglia, per esempio, i mercatini ed eventi collaterali sono bloccati. "Alcune regioni hanno dato il via libera all’apertura dei mercatini, ma rimandano ai sindaci la responsabilità di autorizzarne l’apertura. Purtroppo molti sindaci ancora non autorizzano la riapertura dei mercatini non considerando che il settore è fermo da tre mesi", spiega Luigi de Letteriis, presidente dell'associazione culturale Amip di San Severo e coordinatore della segreteria Regionale della Puglia dell’Associazione Unione Nazionale Organizzatori Eventi (Unoe). 

Si tratta di numerosi operatori commerciali e organizzatori di mercatini, mostre mercato, fiere, eventi di enogastronomia e street food, di ogni parte d’Italia dal nord al sud e isole comprese, che rappresentano con le loro attività commerciali un indotto enorme di visitatori e turisti a scapito dell'economia locale di tutto il territorio pugliese. 

"L'associazione Unoe Puglia - conclude il rappresentante regionale Luigi de Letteriis - lavorerà per tutelare i diritti degli organizzatori di eventi di ogni genere e chiederà ai responsabili delle Istituzioni Regionali, Provinciali e Comunali, di poter sedersi e programmare insieme gli eventi per valorizzare la nostra meravigliosa regione Puglia, con organizzatori affidabili, seri e con le adeguate misure di sicurezza, contribuendo ad allietare l'estate dei pugliesi e dando una boccata d'ossigeno agli operatori del settore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 3 e riaperture, i mercatini restano al palo: "Un intero indotto bloccato senza motivo"

FoggiaToday è in caricamento