menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza abitativa: in provincia 1864 famiglie a rischio sfratto

Le famiglie che rischiano lo sfratto esecutivo sono aumentate per del 16,1% rispetto all'anno precedente. Angelo Sgobbi Sicet: "A Foggia tensioni sociali dovute alla carenza estrema di alloggi a basso canone"

In provincia di Foggia rischiano lo sfratto esecutivo 1864 famiglie, l’85% per morosità (perdita dei posti di lavoro e canoni di locazioni troppo alti per chi vive con gli ammortizzatori sociali) mentre il 15% per finta locazione.  Più di 1300 casi in più di Bari, circa 1200 più di Brindisi, 900 più di Lecce e circa 1800 più di Taranto.

E’ il quadro del periodo dicembre 2010 - gennaio 2011 certificato dall’Ufficio statistico del Ministero dell’Interno e reso noto dal Sicet Puglia, il sindacato inquilini della Cisl. Una situazione ben nota e piuttosto critica, se si considera l’aumento del 16,1% rispetto all’anno precedente.

"Il dato degli sfratti – afferma il segretario generale Angelo Sgobbo del Sicet di Foggia – assume un dato ancora più critico nella città capoluogo, già teatro da anni di gravissime tensioni sociali dovute alla carenza estrema di alloggi a basso canone ed alla costante riduzione del fondo sostegno affitti da parte del governo ad alla mancata compartecipazione di molte amministrazioni comunali”.

Intanto è stato prorogata a settembre l'ordinanza di sgombero delle 40 famiglie di Via Salice Nuovo 90.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento