Delrio delude Foggia: per Porreca "Non c'è equità", per Gatta "Parole inaccettabili"

Dopo le dichiarazioni del Ministro alle Infrastrutture, il primo si chiede quali sono le grandi infrastrutture che Governo e Regione hanno in serbo per la Capitanata, l'altro provoca: "Cosa ha la Puglia in meno rispetto alla Toscana di Renzi?"

Immagine di repertorio

Il fulmine a ciel sereno delle dichiarazioni del Ministro Delrio sul non-futuro dell’aeroporto Gino Lisa sta portando tempesta a Foggia. L’indignazione corre sui social-newtwork e la notizia sta raccogliendo dissenso tra i rappresentanti del mondo politico ed economico della città.

Tra loro, c’è il presidente della Camera di Commercio di Foggia, Fabio Porreca, che proprio non ci sta: non può accettare a cuor leggero le dichiarazioni rilasciate alla stampa ieri sera dal Ministro per le Infrastrutture Graziano Delrio in visita a San Marco il Lamis. “Che non si possa avere un aeroporto in ogni città è una verità, un principio ovvio che però non ha impedito a Parma, Cuneo, Crotone, Rimini, Salerno, Comiso di vedere rientrare i loro aeroporti tra i 38 di interesse nazionale nell'ambito del Piano Nazionale, da cui sono stati esclusi solo Forlì e Foggia”.

“Ricordo - prosegue Porreca - che esiste anche il principio di equità di cui il Governo dovrebbe tenere conto. In ogni caso confido sul fatto che il Ministro non voglia liquidare il tema con una battuta, ma che sia disponibile ad aprirsi ad un confronto con le ragioni del territorio; ragioni che non sono basate su sterili rivendicazioni campanilistiche, ma su razionali e logiche motivazioni e valutazioni dei costi e benefici”.

“Per questo - conclude -  invito il Ministro a tornare sul territorio per un confronto sul tema sapendo che, oltre al Gino Lisa, vi sono anche altre istanze e priorità a cui dare risposta e che la comunità vive con estremo interesse e addirittura con ansia: dal porto di Manfredonia, al completamento della superstrada garganica, dall’Alta Capacità, al raddoppio della linea ferroviaria adriatica, alla diga di Piano del Limiti, solo per citarne alcune. Una presenza necessaria per rispondere insieme ad una semplice domanda: quali sono le grandi infrastrutture che Governo e Regione intendono mettere in cantiere per rispondere alle esigenze di sviluppo del nord della Puglia?”

La Capitanata, fiduciosa, attende risposte. Intanto, la motivazione addotta dal Ministro (“non si può avere un aeroporto in ogni città”) ha indignato il Vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta, che subito contrattacca: “Parole inaccettabili, la Toscana ha 5 scali, ma è patria di Renzi…”. Scorrendo la mappa degli aeroporti in tutta Italia, è possibile notare come, tranne qualche Regione con estensione ridotta o con morfologia semplice, quasi tutte hanno dai 3 ai 5 scali aeroportuali.

“Specie le Regioni a vocazione turistica come la Puglia. Allora, caro ministro Delrio, perché non va in Toscana, che ha ben 5 aeroporti certificati dall’Enac, a dire che non si può pensarne uno per ogni città? Forse perché la Toscana è la patria di Renzi? Sul Gino Lisa siamo pronti, da ora, a fare una battaglia senza precedenti contro affermazioni inaccettabili”, rincara la dose Gatta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il governo - aggiunge - deve spiegare alla comunità cosa ha in meno la Puglia rispetto alla Toscana. Foggia è una provincia particolarissima per struttura e per vocazione. Abbiamo aziende e industrie, oltre che un fiorente mercato turistico. Non si tratta di campanilismo, ma di una valutazione seria e oggettiva. Stiamo già scontando il prezzo dell’incapacità del centrosinistra di far spiccare il volo, sul serio, allo scalo foggiano, che attende ancora il prolungamento della pista. Un aeroporto a Foggia ben strutturato significa aumentare l’appeal turistico: l’aeroporto più vicino è a Bari ed anche se si potenziassero le ferrovie, come proposto da Delrio, ci vorrebbero almeno due ore per raggiungerlo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento