Due laureati dell'Università di Foggia protagonisti alla 'Expo School' di Milano

Selezionati i 20 corsisti del seminario organizzato dalla Fondazione Feltrinelli, due di loro si sono formati presso l'Ateneo dauno: i complimenti del Rettore a Giustina Pellegrini e Domenico Azzollini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Nell’ambito del progetto promosso dalla Fondazione Feltrinelli per l'Expo 2015, è stata organizzata a Milano una Expo School della durata di una settimana circa (dal 7 all'11 aprile scorso) nelle cui lezioni – per sei ore al giorno – si sono succeduti docenti che hanno trattato temi relativi all’agricoltura, agli alimenti e alla salute. L'Expo School si è conclusa con un seminario tenuto dalla prof.ssa Tricopoulos, nota esperta internazionale nel campo della “dieta Mediterranea”.

I 20 corsisti che vi hanno preso parte sono stati selezionati da un'ampia rosa di circa 200 laureati che hanno risposto al bando diffuso nelle varie Università italiane, e 2 di essi provengono dall’Università di Foggia. Si tratta di Giustina Pellegrini e Domenico Azzollini. «Le tematiche che sono state affrontate nell’Expo School – dichiara la dott.ssa Giustina Pellegrini – hanno rappresentato un’occasione di approfondimento degli argomenti del mio dottorato di ricerca in “Innovazione e management di alimenti ad elevata valenza salutistica”, che mi ha visto coinvolta in una collaborazione con l’unità di ricerca dell'Università di Foggia nell’ambito del Progetto Prin 2012 “Long Life, High Sustanibility - Shelf Life Extension come indicatore di sostenibilità”.

L’obiettivo principale di questo progetto è stato quello di individuare e di documentare una corrispondenza tra l'estensione della shelf life conseguente ad un'innovazione di formulazione, processo o imballaggio e il possibile aumento di sostenibilità ambientale, economica e sociale di prodotti alimentari lungo la supply chain (“from farm to fork”)». 

Il progetto Expo School prevede inoltre che i 4 migliori allievi tra i 20 corsisti, selezionati sulla base dell'elaborazione di una tesina, entrino a far parte di alcune delle delegazioni internazionali dell'Expo 2015. In particolare due di essi saranno destinati a Bogotà, dov'è in corso di organizzazione un convegno – d'intesa coi delegati delle Università dei Paesi Andini – che si terrà il prossimo mese di ottobre sempre sui temi Expo 2015.

Gli altri due, invece, saranno destinati a un evento analogo, in programma nei primi mesi del prossimo anno, ma in Cina. «La selezione della Fondazione Feltrinelli è stata condotta attraverso valutazione del curriculum vitae e un'intervista sui temi dell'Expo 2015 – aggiunge invece il dott. Domenico Azzollini –. Da sempre mi sento molto portato al tema alimentare ed ambientale in tutte le sue sfaccettature, auspico vivamente di potermi confrontare scientificamente sulla salute del pianeta e dei suoi abitanti. 

Personalmente credo che la malnutrizione, estesa agli antipodi dell'obesità e della fame, sia il prodotto di un profilo egoistico caratteristico dell'economia di mercato che ci governa. Ritengo inoltre che l'equità, la sostenibilità e la prospettiva siano i capisaldi per far fronte alle sfide caratteristiche del contesto evoluzionistico in cui viviamo». 

A Giustina Pellegrini e Domenico Azzollini vanno le più sincere congratulazioni dell'intera comunità universitaria, espresse attraverso il Rettore dell'Università di Foggia prof. Maurizio Ricci, il Prorettore prof.ssa Milena Sinigaglia e i direttori dei Dipartimenti da cui provengono i due laureati che si sono imposti all'Expo School, ovvero prof. Agostino Sevi (Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente) e prof.ssa Lucia Maddalena (decano del Dipartimento di Economia).

Torna su
FoggiaToday è in caricamento