Domenica, 26 Settembre 2021
Economia

Ex Sofim, a fine agosto scatta il contratto di solidarietà. "Obiettivo azzerare gli esuberi in 24 mesi"

Al rientro dalle ferie partiranno gli ammortizzatori sociali. La perdita della commessa del motore prodotto da Sevel ha comportato esuberi per 650 unità, compensati dall'arrivo di due nuovi motori

Partirà dal 23 agosto, con il rientro dalle ferie, il contratto di solidarietà nello stabilimento Fpt di Foggia. Avrà la durata di 24 mesi e coinvolgerà complessivamente 1653 lavoratori.

A riferirlo sono i sindacati dei metalmeccanici - Fim Cisl, Fiom-Cgil, Uilm, Fismic Confsal, Uglm e Aqcf - che ieri hanno incontrato l'azienda rappresentata da Vincenzo Retus, Marco Bernardon, Isabella Macrelli e Antonio Suriano. Il gruppo Cnh Industrial ha illustrato le fasi di attuazione del contratto di solidarietà da perfezionare nei prossimi giorni.

"Durante il periodo della solidarietà - comunicano le organizzazioni sindacali - ci sarà una riduzione massima su base mensile del 60% delle ore lavorative e questo permetterà di maturare, salvo imprevisti, i ratei di ferie, permessi e altri istituti legati alla presenza effettiva. L'orario di lavoro si svolgerà presumibilmente su tre giorni a settimana e le variazioni delle fermate produttive successive, per esigenze produttive, saranno pianificate con comunicazione preventiva alla Rsa con due settimane di anticipo, salvo casi motivati ed imprevedibili".

A fine maggio i sindacati, dopo un incontro con gli stessi dirigenti, avevano illustrato la strategia dello stabilimento destinato a diventare un polo europeo dei motori leggeri. Un cambiamento preceduto, però, da una significativa contrazione produttiva, conseguenza della perdita della commessa del motore F1A Ducato prodotto da Sevel, circostanza che comporta esuberi per 650 unità, compensati però dalla produzione di due nuovi motori e altre attività che riducono le eccedenze, secondo i calcoli delle organizzazioni, a circa 270 unità. Proprio come la direzione aziendale, i sindacati sono fiduciosi che con il contratto di solidarietà e le attività di verticalizzazione si riuscirà quasi ad azzerare gli esuberi.  

Nel corso del confronto, sono stati confermati 31 milioni di investimenti di cui 6 già avviati. Il processo di ristrutturazione dello stabilimento prevede nel primo trimestre del 2022 lo spostamento della produzione del motore F5 da Torino a Foggia, nel secondo semestre l'avvio del monitoraggio del nuovo motore F28 e delle lavorazioni meccaniche in Officina 1 dei basamenti F5, prima svolte in Cina.

L'obiettivo specifico di queste e ulteriori attività di internalizzazione, come la manutenzione macchinari, il controllo qualità, travasi, servizi generali, aree verdi, "è di azzerare - spiegano i sindacati - nel corso del contratto di solidarietà, l'eccedenza dello stabilimento". Dopo questi interventi, e nel caso fosse necessario per la dissaturazione, "nei 24 mesi di durata del contratto di solidarietà potranno essere utilizzati strumenti previsti dalla legge attraverso la formula del licenziamento collettivo non opposto", procedura per incentivare l'esodo volontario per la pensione anticipata.

Durante il periodo di adozione del contratto di solidarietà, è stata confermata l'opportunità per i lavoratori interessati, in funzione delle richieste, di andare in trasferta o distacco nello stabilimento di Torino e Suzzara. "L'accordo individuale su base volontaria del distacco - fanno sapere i sindacati - potrà prevedere un livello di inquadramento inferiore delle mansioni da svolgere, fermo restando il trattamento retributivo. I trattamenti economici della trasferta-distacco saranno quelli previsti dal Contratto collettivo specifico e da policy aziendale".

Per alcuni dipendenti potrà essere disposta una trasferta obbligatoria a Torino per acquisire le competenze specifiche del motore e degli impianti F5.

Il 13 luglio è stato convocato l'attivo unitario con tutta la Rsa per una valutazione complessiva del piano e, successivamente, saranno convocate le assemblee dei lavoratori per illustrare dettagliatamente l'impianto dell'accordo sulla solidarietà che verrà siglato entro il 23 luglio prossimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Sofim, a fine agosto scatta il contratto di solidarietà. "Obiettivo azzerare gli esuberi in 24 mesi"

FoggiaToday è in caricamento