menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buone nuove per gli studenti UniFg, per 36 meritevoli c'è l'esonero dalle tasse

E' una delle tre 'vittorie' segnate a inizio anno accademico dall'associazione studentesca Area Nuova. "Gli studenti più bravi vanno valorizzati, il merito va premiato e noi non smetteremo di lavorare perché accada”

Il nuovo anno accademico, per gli studenti dell’UniFg, inizia con tre grandi novità, tutte vittorie rivendicate dall’associazione studentesca ‘Area Nuova’. “Lavorando continuamente e costantemente per difendere i diritti degli studenti, Area Nuova decide di mantenere una linea di continua propositività per migliorare i servizi offerti dall’UniFg”.

Esonero tasse per studenti meritevoli

Ben due le proposte importanti, firmate dall’Associazione, portate all’attenzione del Senato Accademico del 14 settembre. La prima, riproposta per il terzo anno di seguito, è un bando finalizzato all’assegnazione di premi studio in forma di esonero totale dal pagamento delle tasse universitarie per gli studenti più meritevoli dell’ateneo. Tenendo fede alla promessa fatta durante l’estate di salvaguardare il poco considerato merito accademico degli studenti, Area Nuova ha proposta una modifica al bando già approvato gli scorsi anni, aumentando i premi di studio a disposizione fino a 36, a fronte dei precedenti 18. Verranno garantite graduatorie distinte per i corsi di laurea triennale e magistrale e premiati tutti gli studenti (6 per ogni dipartimento dell’Università di Foggia) aventi una media elevata. “Una conquista importante, che dà lustro al fin troppo bistrattato merito degli studenti. Il bando proposto è stato accolto e votato all’unanimità dal Senato Accademico”, puntualizza Area Nuova.

Accorciaricare le distanze col mondo del lavoro

Stessa cosa per la seconda proposta avanzata all’interno del Consiglio Nazionale degli Studenti e supportata da tempo da Area Nuova, a tutto vantaggio degli studenti iscritti al V anno del corso di laurea magistrale del Dipartimento di Giurisprudenza. Riprendendo un lavoro iniziato e supportato da tempo da Confederazione degli Studenti, Area Nuova ha ottenuto l’approvazione della convenzione per l’anticipazione di un semestre di tirocinio per l’accesso alla professione forense. Si attende ora solo la firma della stipula ufficiale tra Ateneo e Ordine degli Avvocati. L’obiettivo, da sempre perseguito da Area Nuova, è quello di accorciare sempre più le distanze con il mondo del lavoro e garantire una formazione utile e concreta.

Sicurezza e salute degli studenti all’interno dell’Ateneo

In ultima battuta, Area Nuova torna a parlare di un tema per la quale si batte da oltre un anno: la sicurezza e la salute degli studenti all’interno dell’Ateneo. Considerato come il luogo in cui poter vivere la formazione e la quotidianità in estrema serenità, l’Università secondo Area Nuova deve essere a misura di studente. “Con orgoglio, quindi, si sottolinea l’impegno profuso dall’Ateneo a seguito delle numerose e dettagliate segnalazioni pervenute dai rappresentanti degli studenti in materia di sicurezza. Verrà infatti implementato all’interno dei Dipartimenti il servizio di sorveglianza e da ora ogni Dipartimento avrà a disposizione una cassetta di pronto soccorso ed un defibrillatore, come esplicitamente chiesto da Area Nuova in più occasioni”.

“Siamo fieri di questo inizio - dichiarano i rappresentanti di Area Nuova - l’anno è ancora lungo ma questi per noi sono da sempre temi fondamentali. Sono tre vittorie estremamente importanti. L’indice di merito, purtroppo ad oggi escluso dal nuovo regolamento tasse, rimane per noi argomento di estrema importanza. Gli studenti più bravi vanno valorizzati, il merito va premiato e noi non smetteremo di lavorare perché accada”. “E’ un onore per noi poter vantare questi grandi risultati già all’inizio di un nuovo anno - dichiara Francesca Romana Cicolella, coordinatrice di Area Nuova - Un plauso particolare va al lavoro svolto dai rappresentanti di Area Nuova all’interno del Senato Accademico ed all’intero gruppo associativo. Non abbiamo mai smesso di lavorare e di pensare, nonostante le difficoltà. Abbiamo deciso di non mollare ed essere sempre propositivi, i risultati ci sono ed è solo l’inizio.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento