Esiste una questione Meridionale per il Gruppo Veneto Banca

Francesco Mariano Mariano, banchiere di 4°generazione, da quando il suo bisnonno costituì nel 1924 la Banca Agricola Salentina e successivamente la BancApulia. Da socio di Veneto Banca, - con questa lettera aperta -, vuole raccontare la sua versione agli altri soci meridionali.

Il ricco e produttivo Nord-Est ha piantato le sue radici nel Sud quando il Gruppo Veneto Banca ha rilevato la maggioranza di BancApulia.
L’obiettivo dichiarato, in quei tempi, era quello di supportare le famiglie e la piccola imprenditoria per coniugare le caratteristiche di Veneto Banca nel territorio con la forza di un Istituto bancario Nazionale. 

Con queste premesse BancApulia, - in questi anni -, ha continuato il dialogo con il territorio dove è presente dal 1924, continuando a raccogliere consensi e fiducia, una fiducia che è aumentata nel tempo fino ad arrivare ad numero di clienti così motivati che hanno voluto essere, anche loro, annoverati tra i nuovi soci di Veneto Banca con tutte le sue peculiarità dal carattere popolare. 

Ora, come soci Veneto Banca, siamo una SPA ed il mondo intorno a noi è cambiato al punto che abbiamo visto vacillare le nostre certezze, la caduta verticale del valore dei nostri risparmi è sconfortante. Mi chiedo se ancora possiamo rischiare qualcosa?! Qualcosa di più importante, forse si! 

Il prossimo 5 maggio siamo stai chiamati in Assemblea anche per nominare il nuovo Consiglio di Amministrazione, un Consiglio di Amministrazione che sarà chiamato a completare il percorso di quotazione in Borsa con il conseguente aumento di capitale; sono punti importantissimi, direi fondamentali per il futuro del Gruppo Veneto Banca. Il nuovo Consiglio di Amministrazione - che dovrà ritrovare la fiducia intorno a persone di “elevato standing” - soprattutto per correttezza comportamentale - si dovrà obbligare a guardare con più incisiva attenzione il nostro Territorio, é una condizione che non deve scendere a compromessi, è una condizione vitale per avere la nostra fiducia, per questo dobbiamo partecipare e soprattutto contare nel prossimo CDA. Il momento della fiducia é condizionato dalla nostra presenza. 

Prima di misurare la nostra forza e la nostra determinazione mi chiedo se abbiamo la voglia di CONTARCI e mostrarci MONOLITICI, per difendere il nostro patrimonio culturale Meridionale, fatto di sacrifici, risparmi e capacità imprenditoriale! Dobbiamo incontrarci in una prossima riunione per confrontare le nostre opinioni e chiederci se esiste ancora una “questione Meridionale” per Veneto Banca.


L’ASSOCIAZIONE AZIONISTI VENETO BANCA (www.aavenetobanca.it) delegazione PUGLIESE siamo noi, contattatemi velocemente, per convenire l’ora, il giorno e il luogo della riunione “meridionale” di AAVB per dare voce alla nostra voce.

AAVB Puglia - Francesco Mariano Mariano - e-mail: nazionale@aavenetobanca.it Tel: 331/1040440

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento