Produzioni di agrumi ko: sul Gargano intere produzioni lasciate a marcire sugli alberi o per terra

A denunciarlo la CIA agricoltori italiani Puglia: "Come per altri settori, serve un Piano Marshall per l'#agricoltura

Foto dal profilo FB della Cia

Dopo la denuncia dei danni causati dagli storni e più in generale dal proliferare della fauna selvatica, in uno dei periodi storici più difficili degli ultimi venti anni - che vanno dal crollo dei prezzi dei prodotti agricoli alla concorrenza sleale da parte della filiera, e dall'aumento della burocrazia ai ritardi nell’erogazione dei premi comunitari - la CIA agricoltori italiani Puglia torna a farsi sentire: "In provincia di Taranto come sul Gargano intere produzioni di agrumi lasciate sugli alberi o a marcire per terra. I prezzi accordati agli agricoltori sono offensivi, non dignitosi, insufficienti a coprire le spese per la produzione e la raccolta. Non bastano più le rassicurazioni, gli impegni sempre rimandati a domani. Come per altri settori, serve un Piano Marshall per l'#agricoltura

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento