"A Foggia situazione insostenibile", De Leonardis sull'emergenza case: "Dalla Regione stallo non più tollerabile"

Intervento del consigliere regionale foggiano a margine della manifestazione barese guidata dal sindaco di Foggia, Franco Landella

“Questa mattina il sindaco di Franco Landella, e una nutrita delegazione di famiglie che vivono da decenni sulla propria pelle una drammatica emergenza abitativa, sono dovuti venire nella sede del consiglio regionale a Bari per chiedere delle risposte dall’esecutivo. L’housing sociale avrebbe dovuto essere una priorità per l’amministrazione Emiliano, ma non rientra certo nell’84 per cento del programma portato a compimento, come da annuncio del Governatore: perlomeno a Foggia, dove non vengono costruite case popolari da ormai troppo tempo e la situazione è diventata insostenibile". Così il consigliere regionale Giannicola De Leonardis rispetto alla manifestazione di questa mattina a Bari del sindaco di Foggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ringrazio il presidente del consiglio Mario Loizzo e i colleghi della conferenza dei capigruppo per aver ascoltato le istanze di un’intera comunità, di cui il sindaco Landella è portavoce, e auspico che l’assessore Ruggeri, presente in rappresentanza della giunta, porti in tempi rapidi all’attenzione del Governatore e dell’assessore all’Urbanistica Pisicchio quanto esposto in maniera chiara e inequivocabile. E che possa finire uno stallo non più tollerabile, perché vissuto in prima persona da persone fragili e bisognose, che meritano finalmente la dovuta e doverosa considerazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento