rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024

CCIAA, Coldiretti rispedisce le accuse al mittente: "Interessi personali non hanno permesso di fare squadra"

Questa mattina durante le elezioni per il nuovo presidente della Camera di Commercio di Foggia, le associazioni di categoria agricole hanno abbandonato l'aula accusando il consiglio camerale e Coldiretti di aver partecipato a incontri segreti per favoreggiare la candidatura di Di Carlo. Ma Coldiretti non ci sta e risponde alle accuse

Volano gli stracci alla Camera di Commercio di Foggia. Da una parte le associazioni di categoria del mondo agricolo Confagricoltura, Cia, Copagri e Confcooperative, rappresentati in aula dal presidente di Confagricoltura Filippo Schiavone, abbandonano l'aula del consiglio accusando - non si sa bene chi - di "aver avuto incontri più o meno segreti e prese di posizione mai esplicate alla luce del sole", chiosando, che "la presenza di Coldiretti al tavolo è imbarazzante" riferita alla presenza in giunta di due rappresentanti della Coldiretti stessa.

Ma a ricevere queste accuse la Coldiretti non ci sta e il presidente Mario De Matteo replica spiegando che non si è arrivati a designare un rappresentante del mondo agricolo, in sinergia con le quattro associazioni che questa mattina hanno protestato, perché proprio alcune di loro che hanno abbandonato il tavolo elettorale questa mattina, preferirono perseguire interessi personali. 

Video popolari

FoggiaToday è in caricamento