menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Terna

Terna

Pronto il nuovo elettrodotto Bisaccia-Deliceto: prima però Terna lo illustra ai cittadini

L’incontro si terrà a Deliceto. I tecnici di Terna saranno a disposizione per fornire informazioni sulle caratteristiche, i benefici e le modalità di realizzazione della nuova infrastruttura

Un incontro dedicato ai cittadini di Deliceto, Sant’Agata di Puglia e Rocchetta Sant’Antonio per informarli sulle più moderne e sicure soluzioni per garantire maggiore stabilità e affidabilità del sistema elettrico locale.

Terna, gestore della rete elettrica nazionale, organizza martedì 29 maggio, dalle 10 alle 19, una giornata informativa per illustrare il progetto del nuovo elettrodotto a 380 kV che collegherà le stazioni elettriche esistenti di Bisaccia (AV) e Deliceto (FG) per una lunghezza complessiva di circa 35 km, 16 dei quali in Puglia. L’incontro si terrà a Deliceto, presso la Sala “Europa” di via Nazario Sauro.

Il progetto è il frutto di un dialogo iniziato nel 2008 con i Comuni, la Provincia e la Regione, che continua, dopo l'approvazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e l'emanazione del decreto autorizzativo del Ministero dello Sviluppo Economico, con una giornata informativa per assicurare una condivisione più ampia possibile dell’opera con i cittadini. I tecnici di Terna saranno a disposizione per fornire informazioni sulle caratteristiche, i benefici e le modalità di realizzazione della nuova infrastruttura.

L’elettrodotto Bisaccia – Deliceto permetterà di sfruttare a pieno l’energia degli impianti produttivi esistenti al confine tra la Puglia e la Campania e di scambiare in sicurezza la produzione di energia rinnovabile proveniente dalle regioni del Sud, in particolare dalla Puglia. L’intervento consentirà, quindi, di aumentare la magliatura della rete nazionale rinforzando il collegamento tra la dorsale tirrenica e quella adriatica.
 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento